Ciclismo, Tour de France: Nibali trionfa a Hautacam

Quarto successo di tappa per il siciliano, che consolida la maglia gialla

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ennesima prova di forza di Vincenzo Nibali: il ciclista siciliano trionfa in solitaria in cima a Hautacam e si aggiudica la 18.ma frazione del Tour de France, mettendo la sua firma anche sui Pirenei. Per lo Squalo arriva la quarta vittoria di tappa e con ogni probabilità il sigillo definitivo su questa Grande Boucle. Al secondo posto chiude Pinot (che si prende anche la seconda piazza generale), seguito da Majka, entrambi ad oltre un minuto.

Il terzo e ultimo tappone pirenaico (145,5 chilometri da Pau a Hautacam) vede Nieve e Kadri transitare per primi in cima al Tourmalet, con un vantaggio di oltre quattro minuti sul gruppo. Una volta scollinato ci prova Alejandro Valverde: lo spagnolo stacca Nibali, lanciandosi all'inseguimento dei compagni Herrada Lopez e Izagirre Insausti, membri della fuga iniziale. Lo Squalo controlla, senza prendersi grossi rischi e accusando un ritardo massimo di venti secondi: quindi il gruppo maglia gialla guidato dagli uomini dell'Astana risucchia Valverde e compagni, mettendo fine al mini tentativo di rimonta.

Nell'ascesa all'arrivo il protagonista assoluto è Vincenzo Nibali: a dieci chilometri dal traguardo arriva lo scatto di Chris Horner, ma Nibali risponde subito, senza mollare un centimetro. I due fanno il vuoto sul resto del gruppo, riprendono immediatamente Kadri e si lanciano all'inseguimento di Nieve, lepre in fuga. Ai 9,5 lo Squalo prende e se ne va: addio a Horner e caccia solitaria allo spagnolo apripista. Ai meno 8 arriva il netto sorpasso al corridore del Team Sky, quindi l'ultimo tratto in solitaria, senza rivali.

Rivoluzione nella classifica generale: Pinot si prende la seconda posizione staccato di 7'10" da Nibali, mentre Peraud (favorito in vista della cronometro di sabato) sale sul gradino più basso del podio con un ritardo 7'23" dalla maglia gialla. Crolla nuovamente Valverde, ora quarto, a 7'25" dalla vetta. Nessuno riesce a resistere al ritmo dello Squalo.

TAGS:
Nibali
Tour de France
Hautacam

I VOSTRI COMMENTI

maxshrek - 25/07/14

"La differenza tra calcio e ciclismo sta nel fatto che per sfondare nel calcio ci vuole talento mentre a pedalare son capaci tutti!!!!!!!"
Frase degna di un grande pensatore. Un pò come dire la differenza tra il calcio e il ciclismo sta nel fatto che per sfondare nel ciclismo ci vuole talento mentro a dare calci a un pallone sono capaci tutti.
Leggere certi commenti sta davvero diventando imbarazzante

segnala un abuso

platox - 25/07/14

Teaccio io la penso diversamente. Ha staccato tutti sul pavè ma credo che quella sia stata una tappa che capita una volta su 1000. In salita non credo fosse più forte di Contador (i 3 secondi presi vogliono dire forse nulla forse qualcosa). Froome poi su oltre 50 km a cronometro credo possa dare almeno 2 minuti (anche se l'ultima crono di solito fa meno danni) e in salita un anno fa volava. La sentenza il prossimo anno

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 25/07/14

che centra il basket??....caro erretre non ti sei mai chiesto perche sono oramai piu di 20 anni che la fifa non vuole mettere la tecnologia in aiuto dell arbitro??.....semplicemente perche la partita è decisa da un rigore, un fuorigioco, una espulsione,, da un pallone dentro o fuori dalla riga di porta.......se queste decisione le stabilisce l arbitro, e chiaro che alla lunga, incide di piu sui risultati l arbitro piu che messi o ronaldo....guarda solo contro l uruguay, l italia....

segnala un abuso

--Teaccio-- - 25/07/14

Platox Dubbi che sono legittimi ma quest’anno pare palese che Nibali sia il più forte, ha staccato Contador sul pavè dimostrando una consapevolezza incredibile ed in salita è stato in molti tratti il più forte senza mai spingere al massimo. Con Froome e Contador ci sarebbe stato più spettacolo, ma il risultato non sarebbe cambiato, a mio avviso. Sicuramente l’ accoppiata Giro – Tour ad alti livelli non credo sia fattibile, se fa come quest’ anno e fa solo ilTour ne vedremo delle belle fidati ;-)

segnala un abuso

SHEVCHENKO7 - 25/07/14

ma voi Agricola nn ricorda niente? il doping è pure nel calcio e altri sport... e dire che nel calcio "....è sport dove ci sono risultati regolari e eguali possibilita di vittoria per tutti....." è una grande fesseria. E lo dico da grande tifoso di calcio che si apre anche altri sport

segnala un abuso

erretre - 25/07/14

torakiki il giustiziere

anche il basket ci aggiungerei, vero?

segnala un abuso