La Mercedes fa paura: il motore 2015 è più veloce di un secondo

La casa tedesca prospetta un dominio fino al 2020 in Formula 1

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

La Mercedes fa paura: il motore 2015 è più veloce di un secondo

A Stoccarda regna l'ottimismo e a Maranello aumentano i pensieri. Secondo un'indiscrezione raccolta da Repubblica il motore progettato dalla Mercedes per il 2015 è più veloce di un secondo al giro rispetto a quello attuale che ha dominato il Mondiale. Il tutto è emerso in un test fatto a Silverstone su un telaio della Force India. Secondo le previsioni della casa tedesca il dominio potrebbe durare fino al 2020: Ferrari e Renault sono avvisate.

Il tutto ad unica condizione: che le regole restino quelle che sono ora. Con pure la minaccia di abbandono alla F1 in caso contrario. A Stoccarda pensano così che Ferrari e Renault non potranno raggiungere la loro tecnologia in tempi brevi: sei titoli Mondiali potrebbero essere già assicurati.

Proprio per questo la Rossa spinge per cambiare i regolamenti: la tecnologia ibrida di Maranello è indietro "anni luce", sportivamente parlando, e per colmare il gap non basterebbe neanche ingaggiare i migliori ingegneri.

TAGS:
Mercedes
Formula 1
Renault
Ferrari

I VOSTRI COMMENTI

rossonerisiamnoi - 22/11/14

E cosa c'è da stupirsi?
E' dall'inizio del campionato che si sanno queste cose, la PU Mercedes è decisamente superiore a Renault e Ferrari, nelle prime gare pure le Force India arrivavano tra i primi 5 in gara
Hanno fatto un lavoro migliore di altri, anche perché sull'ibrido sono avanti di qualche anno rispetto all'Italia, dove per ovvie questioni (lobby) si va a rilento

segnala un abuso

odesalvador - 22/11/14

È ovvio che il motore riprogettato considerando i dati raccolti durante tutta la stagione sia più performante. Sono convinto che anche le altre case faranno altrettanto e miglioreranno. La Mercedes non ha solo la power unit migliore, ma tutto il pacchetto funziona alla perfezione. Tant'è che la Williams fa bene solo sulle piste da basso carico aerodinamico. Attenzione alla Honda per il 2015!

segnala un abuso