F1, ufficiale: Vettel lascia la Red Bull, è fatta con la Ferrari

Si attende l'annuncio della scuderia di Maranello. Kvyat farà coppia con Ricciardo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

F1, ufficiale: Vettel lascia la Red Bull, è fatta con la Ferrari

Ora è ufficiale: Sebastian Vettel non sarà più un pilota Red Bull dal 2015. La scuderia austriaca ha dato l'annuncio a Suzuka, ingaggiando Daniil Kvyat, il russo attualmente alla Toro Rosso, per fare coppia con Daniel Ricciardo. Così il tedesco, quattro volte campione del mondo, è destinato alla Ferrari dove sostituirà Alonso. Si attende solo il comunicato. Raikkonen sarà quindi il nuovo compagno di Seb. Nando, invece, va verso la McLaren-Honda.

Si chiude così, dopo una stagione pessima, il binomio vincente Vettel-Red Bull. Sei anni intensi, dal 2009 a oggi, con tante soddisfazioni e successi: 38 Gran Premi vinti, 65 podi, 54 pole position e quattro campionati del mondo. Più di così era difficile chiedere al tedesco di Heppenheim, che ha sfruttato al meglio una macchina vincente. Ora è arrivato il momento dei saluti e, a sorpresa, la Red Bull ha confermato la sua politica di puntare sui giovani piloti, continuando ad allevare in casa i campioni del futuro. Promosso dunque Daniil Kvyat, 20enne, dopo un anno in Toro Rosso di apprendistato. Proprio come successo al piccolo Seb, che nel 2008 si mise in luce con la grande impresa di Monza. 

Il primo tassello importante del "mercato piloti" è stato così piazzato. Adesso tocca alle altre scuderie fare le loro mosse, a partire dal comunicato della Ferrari per l'addio di Alonso e l'ingaggio di Vettel. Il nuovo presidente della Rossa Sergio Marchionne, ha così assecondato i malumori dello spagnolo e ha deciso di puntare su un grande pilota per inaugurare il nuovo corso. In Ferrari resterà sicuramente Raikkonen, che è grande amico di Vettel. Una nuova coppia d'assi, con il campione tedesco motivato a fare bene, dopo non avere mai nascosto il suo desiderio di correre per la Scuderia di Maranello.

F1, ufficiale: Vettel lascia la Red Bull, è fatta con la Ferrari

Chris Horner, team principal Red Bull, nel salutare Vettel ha confermato la sua prossima destinazione: "Sì, dal primo gennaio 2015 sarà un nostro avversario: andrà in Ferrari". Emergono anche i particolari dell'addio: "La Ferrari ha fatto un'offerta molto allettante a Sebastian. Ci ha informato la scorsa notte e ovviamente ha avuto delle ragioni per fare questa scelta. Non penso che l’abbia fatto a cuor leggero. Ma se ha il desiderio di andare da qualche altra parte, allora è giusto che segue la sua strada. Abbiamo raggiunto tantissimi risultati insieme, abbiamo vinto tanto, abbiamo avuto grandi momenti, dentro e fuori dalla pista e guarderemo al passato con affetto...". E' stata dunque una decisione di Vettel, come confermato anche da Helmut Marko: "Non ha rotto il suo contratto. C’era una clausola per cui poteva andare e recentemente ce lo ha fatto sapere".

Ora resta da capire solo il futuro di Alonso: l'ipotesi più accreditata è quella che torni in McLaren la Honda. Dove il motorista giapponese avrebbe già proposto un ricco contratto allo spagnolo. Sarebbe invece ben più clamorosa la decisione di Fernando, se dovesse scegliere di prendersi un anno sabbatico. Magari per correre la 24 Ore di Le Mans

Il rompiballe Fernando

Alonso come Senna, Lauda e Prost: adesso per Vettel sarà dura riportare la Ferrari in linea di galleggiamento L. Budel

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

Rivoluzione in F1: chi ci guadagna?

TAGS:
Formula 1
Vettel
Red Bull
Alonso
Ferrari
Kvyat

I VOSTRI COMMENTI

Ferrari1983 - 07/10/14

poi un altro aspetto da considerare vettel 4 volte camp del mondo guadagna 16 mil all anno alla red bull alonso 20 in ferrari ora ne vuole 30 a vettel in ferrari gliene daranno 20 cm ad alonso in una f1 dove la macchina conta molto di più del pilota a questo punto la ferrari si fa due conti vale la pena tenere alonso k e il pilota più forte k corre in f1 a quelle cifre e nn avere la sicurezza di vincere? da questo punto di vista quindi e meglio vettel ma nando per me e sempre il numero uno

segnala un abuso

Ferrari1983 - 07/10/14

secondo me cn l arrivo di seb al posto di alonso in ferrari si guadagna cm armonia seb e kimi sn molto amici...quest anno il rapporto nn estato buono tra kimi e alonso ricorda te quando alonso ha detto il mio compagno di squadra più forte e stato massa questa e una frecciatina a Raikkonen sec me uno dei motivi dell addio di nando e anke il fatto k la ferrari ha preso kimi al posto di massa

segnala un abuso

benjy88 - 04/10/14

VETTEL PRIMA O POI DOVEVA ANDARE ALLA FERRARI... UNA VOLTA LIBERATO ALFONSO ERA LA NATURALE DECISIONE.. VETTEL E' MOLTO BRAVO AL SABATO E QUESTO TI PUO' FAR GUADAGNARE 3/4 POSIZIONI AL SABATO.. DATE LA FERRARI DEL 2010 E DEL 2012 A VETTEL E VINCERA' SICURO.. DA TIFOSO MCLAREN SONO PREOCCUPATO CACCIANDO ALFONSO HANNO FATTO UN AFFARE... PEREZ POTREBBERO ANCHE PRENDERE COME TERZO PILOTA..

segnala un abuso

Jack123 - 04/10/14

Cmq non si può pensare che queste siano decisioni prese negli ultimi due mesi.Vettel corre da inizio stagione con il pensiero a dove correrà il prossimo anno(che ci sia quella clausola è un caso?non credo).Alonso penso stesse maturando la cosa da molto tempo(i soldi non c'entrano)hamilton non vive una situazione serenissima per quanto sia nella scuderia migliore.Tutti i big erano in condizione di spostarsi già dalla prima metà stagione.

segnala un abuso

Jack123 - 04/10/14

Ale per quel che riguarda Hamilton non la vedo così errata la cosa.Era il preferito di Montezemolo.in Mercedes le cose non sono idilliache come cercano di far passare e secondo me se la ferrari voleva(grazie al fascino della macchina anche non competitiva) uno tra Rosberg ed Hamilton lo poteva tranquillamente prendere.

segnala un abuso

Jack123 - 04/10/14

Ale dispiace dirtelo ma hai torto.Pensate che Alonso abbia deciso poco prima di Monza di andarsene?Si vede che capite poco di comunicazione.Mai detto che è stato cacciato ma che probabilmente ha parlato con Montezemolo e non ha avuto certezze e ha deciso insieme alla ferrari di separarsi.Pensate che in un mese si possano prendere certe decisioni?

segnala un abuso

pogibonji - 04/10/14

Raikkonen aveva la vettura "laboratorio" anche nel 2008 quando da campione del mondo le prendeva da Massa? Oppure anche Grosjean, che nei due anni precedenti é riuscito ad ottenere apprezzabili prestazioni a volte confrontabili con quelle del compagno Raikkonen? No, in effetti hai ragione tu, il grande Raikkonen prende 8 decimi dal compagno xké la Ferrari ha preso un pilota da 22 l'anno x farlo sfigurare contro Alonso. Tu si che capisci di F1, caro ragazzo.

segnala un abuso

kimithebest - 04/10/14

pogibonji
se tu ne capissi di piu' di f1 sapresti che kimi ha alla ferrari la macchina laboratorio come l'aveva massa,come l'aveva barrichello(anche se a quei tempi la ferrari non rompeva mai).ti sembra normale che tutti i problemi tecnici quest'anno li ha avuti solo lui.o forse il tiranno asturiano e'talmente bravo da ordinare alla macchina di non sfasciarsi.continuo:kimi ha fatto faville con la lotus per due anni e quest'anno e' rimbambito?non diciamo fesserie caro ragazzo!

segnala un abuso

kimithebest - 04/10/14

sebastian non sara'il fenomeno che i quattro mondiali starebbero a dimostrare ma la ferrari ci guadagna sicuramente in simpatia!il despota spagnolo dovunque sia stato ha lasciato strascichi di polemiche e antipatie!e non dimentichiamo che i due mondiali li ha vinti con la macchina truccata(vedi mass damper ricordate vero?)

segnala un abuso