F1, Rosberg: "Non penso al titolo"

"Il mio obiettivo era fare più punti di Lewis e ci sono riuscito". Hamilton: "Limitato i danni"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Il podio di Spielberg (Afp)

Nico Rosberg festeggia la terza vittoria dell'anno, ma non pensa ancora al bersaglio grosso. “Grande gara e bella vittoria, anche se difficile. Sono contento perché l’obiettivo era di prendere più distacco nel Mondiale. Abbiamo battuto le Williams con le soste. Il titolo? Non ci penso troppo, mi godo il momento e non vedo l’ora di andare a Silverstone perché so che se farò ancora bene potrò conquistare la pole e vincere la gara", ha detto.

"E' andata esattamente come speravo che andasse. Pensavo di superare Bottas in partenza, ci ero riuscito, ma loro erano veloci in rettilineo e così mi ha superato di nuovo. Tuttavia, sapevo che se fossi rimasto terzo all'inizio avrei avuto le mie chance per vincere perché avevamo un po’ più di passo e meno degrado delle Williams. Grandioso anche aumentare il vantaggio in campionato su Lewis, che in fondo era il mio obiettivo all'inizio di questa gara", ha aggiunto. Pressione nel finale? "In generale mi sono sentito a mio agio negli ultimi giri, pensavo di poter mantenere un buon gap, solo all'ultimo giro le gomme si sono degradate un po’, ma dopo aver superato le prime curve ho capito che tutto sarebbe andato bene perché non eravamo così vicini come successo in qualche altra gara di recente“. Nonostante la bella gara, Lewis Hamilton è finito ancora alle spalle di Rosberg e adesso il tedesco si fa più lontano in classifica. "Ho fatto la mia miglior partenza del 2014, ed il team mi ha aiutato in questo: è stata una bella partenza per come ho posizionato la macchina e per come ho recuperato le posizioni. Passare da nono a secondo è un buon modo di limitare i danni e mettere pressione anche a Nico. Però non sto pensando al suo vantaggio, voglio solamente far meglio nelle prossime gare e soprattutto nelle prossime qualifiche", ha ammesso l'inglese.

Così, il più felice di tutti è stato Vallteri Bottas, al suo primo podio. "Sono davvero contento, è una bellissima sensazione - ha spiegato - . E' difficile mettere in parole quello che provo, sono molto grato al team per avermi dato questa macchina che ci ha fatto progredire tantissimo rispetto all’anno scorso. So che erano tanti anni che la Williams non viveva giornate così. In gara è stato tutto perfetto. La macchina era all’altezza del podio stavolta e sono contento di averlo centrato. Nel complesso è stato il mio miglior weekend e questo dipende dal duro lavoro che abbiamo fatto, su un circuito per noi favorevole. Non si può sapere cosa accadrà nella prossima gara, ma nel complesso stiamo facendo progressi". Quarto posto amaro, invece, per Felipe Massa, che non è riuscito a sfruttare il vantaggio della pole position. "Non posso essere soddisfatto al 100% del mio risultato - il suo bilancio - perché ero primo e dopo il pit stop in un giro ho perso tre posizioni. Questo è stato il problema, non sono riuscito più a recuperare. In ogni caso il risultato della gara e' positivo per tutto il team, anche perché siamo siamo arrivati davanti a squadre forti come Ferrari e Red Bull. Spero che ora riusciremo a fare un campionato diverso".

TAGS:
F1
GP Austria
Rosberg
Hamilton
Bottas
Massa

I VOSTRI COMMENTI

Milan Silva - 23/06/14

Se non ricordo male nel 2008 ginetto ha vinto il mondiale al l'ultimo giro e al l'ultima curva grazie a glock che lo aveva lasciato passare. cosi facendo ginetto ha vinto il mondiale per un punto su Massa... che vergogna ginetto!!!!

Rosberg 165
Ginetto 136

segnala un abuso

benjy88 - 22/06/14

SE DI CAPRIO DOVESSE VINCERE IL MONDIALE.. BEH.. SAREBBE SCANDALOSO!!BEH DOPO LA GRANDE PENSATA DI MONACO E' ANCHE FORTUNATO IL BIONDO...HAMILTON IERI HA SBAGLIATO IN PROVA.. MA L'INGLESE E' SEMPRE STATO SFORTUNATO.. NEL 2007 E NEL 2008 SPECIALMENTE CON QUEL GLOCK CHE HA AIUTATO MASSA.. NEL 2007 PERSE IL TITOLO ALL'ESORDIO...POI TANTI RITIRI IN MCLAREN.. IN MERCEDES GLI FANNO I PIT PIU' LENTI.. E TUTTI I RITIRI VANNO A LUI.. MAH...

segnala un abuso