F1, Rosberg-Hamilton: doppietta Mercedes in Austria

Alonso chiude quinto alle spalle di Bottas, sul podio, e Massa. Male le Red Bull

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

La Williams non rovina la festa alla Mercedes, che al GP d'Austria di F1 firma un'altra doppietta. Alla fine il duello di Spielberg tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton premia il tedesco, che incrementa il vantaggio in classifica. Sul podio con loro sale Bottas con la migliore delle Williams, giusto davanti al compagno di team Massa. La Ferrari corre in difesa e Alonso chiude 5°. Solo 10° Raikkonen. Male le Red Bull: 8° Ricciardo, ritirato Vettel.

Chi, insomma, sperava che la Williams potesse mettere a segno un colpaccio, magari doppio, è rimasto deluso anche se alla fine Bottas e Massa hanno fatto sudare i dominatori del campionato. Per la prima parte di gara Felipe e Valtteri hanno tenuto dietro Rosberg e un Hamilton scattato alla grande. Poi, però, la strategia delle soste ai box ha penalizzato soprattutto il brasiliano, che alla fine è riuscito giusto a difendersi dai tentativi di attacco di Alonso. Bottas, al contrario, ha tenuto duro sino alla fine, anche se nella parte finale di gara ha dovuto alzare bandiera bianca: per lui è comunque arrivato in premio il primo podio della carriera. Così, la gara si è risolta in un duello, non troppo ravvicinato a dire il vero, tra i due compagni di team della Mercedes. Hamilton è stato autore di una grande corsa, iniziata con uno scatto felino e proseguita sempre all'attacco. Gli è solo mancata la zampata finale visto che una volta arrivato a poco più di 1" da Rosberg, Lewis non è stato in grado di attaccarlo. E così il biondo tedesco, al terzo successo stagionale, ha aumentato il suo vantaggio in classifica, mettendo già una piccola prima ipoteca sul titolo: sono 29 i suoi punti di vantaggio. Detto dei protagonisti, bisogna parlare degli assenti. Partendo dalla Ferrari, che ha portato entrambi i piloti in zona punti e ha fatto meglio della Red Bull, ma non è certo stata capace di emozionare. Alonso ha fatto il suo compitino, chiudendo quinto con un onorevole distacco di 18" e per alcuni giri ha anche guidato il gruppo, approfittando delle soste di chi lo precedeva. Ma è stato un fuoco di paglia visto che alla fine allo spagnolo non è nemmeno riuscito l'assalto all'ex compagno Massa. Poco da dire su Kimi Raikkonen: "Iceman" è partito bene, ma poi ha avuto un problema all'ala posteriore, perdendo varie posizioni e non riuscendo poi a recuperarle. "Mi serve più potenza", ha chiesto durante la gara al suo muretto. A Maranello si possono consolare pensando che la Red Bull, che per la prima volta correva in casa (davanti a un pubblico strabocchevole), ha fatto anche peggio. Alla fine ha raccolto solo la manciata di punti di Daniel Ricciardo, che è passato dal trionfo di Montreal alle ombre dell'Austria. Weekend da dimenticare per Sebastian Vettel, richiamato ai box dalla squadra a metà gara e costretto al ritiro dopo che un problema tecnico al primo giro lo aveva fatto doppiare subito, rovinando irrimediabilmente la sua gara. Tutto sommato ha fatto meglio di Ferrari e Red Bull la Force India, che ha piazzato Sergio Perez al sesto posto e Nico Hulkenberg al nono. Settima la McLaren di Kevin Magnussen.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

F1, Alonso 5° e primo dei piloti non Mercedes: che voto date alla sua gara?

TAGS:
Formula 1
GP Austria
Spielberg
Hamilton
Rosberg
Mercedes
Vettel
Alonso
Raikkonen
Ferrari
Mercedes

I VOSTRI COMMENTI

rossonerisiamnoi - 23/06/14

I MEDIOCRI PODISTI DI TORINO..

Mi raccomando, inizia sempre la frase con "caro" (o con "egregio" nel caso di kobayashi86), non te lo dimenticare mai
Tu si che sei furbo

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 23/06/14

I MEDIOCRI PODISTI DI TORINO..

Mi raccomando, inizia sempre la frase con "caro" (o con "egregio" nel caso di kobayashi86), non te lo dimenticare mai
Tu si che sei furbo

segnala un abuso

Milan Silva - 23/06/14

Rosicate gente.... il campionato lo vincera una scuderia Tedesca e un altro Tedesco (dopo che gli ultimi 4 anni sono stati vinti da Vettel) hahahhahahahhahahahaha

Rosberg 165
Ginetto 136

segnala un abuso

I MEDIOCRI PODISTI DI TORINO.. - 23/06/14

caro rossonerisiamonoi, in questo sport l unico fake che cè è la ferrai e alonso....

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 23/06/14

Ah ecco, dopo torakiki, ferretti leo, kobayashi86 arriva I MEDIOCRI PODISTI DI TORINO.. ad aggiungersi ai f.a.k.e di benjy88

segnala un abuso

gtdesmo - 23/06/14

Verità 1: In Mercedes si vuole vincere con un pilota tedesco, basta vedere la libertà di "movimento" che ha Rosberg negli 1vs1 con Hamilton
Verità 2: Ci si scandalizza solo se a fare i giochi di squadra è la Ferrari, quando li fa la Redbull a favore di Vettel per di più anche usando la Toro Rosso non dice nulla nessuno. Quando li fanno assieme McLaren e Williams uguale.
Verità 3: In F1 vince chi spende di più. Il fairplay finanziario è solo una chimera.

segnala un abuso

I MEDIOCRI PODISTI DI TORINO.. - 23/06/14

caro rambo 46, mi dispiace proprio contraddirti ma i mondiali li falsava la ferrari con i giochi di scuderia dei vari irvine, barrichello e massa.........mentre onore alla mercedes che lascia i piloti liberi di combattere sempre ad armi pari e senza ordini di scuderia...questa si che è sportivita!!

segnala un abuso

rombo46 - 23/06/14

>Ancora una volta un mondiale falsato da una Mercedes che vuole Rosberg campione del mondo con Hamilton che chissà perché(hahah<) consuma meno carburante di tutti i piloti della griglia, e non ditemi lo stile di guida. Hamilton con meno potenza fa gli stessi tempi del tedesco e per di più ogni gara la prima sosta è sempre appannaggio di quest'ultimo con il compagno di squadra che perde un secondo per via delle gomme usurate. E problemi tecnici sempre sulla macchina di H, non scherziamo

segnala un abuso