F1: Alonso vince il primo GP, quello del marketing

Il ferrarista è il pilota con il maggior appeal commerciale

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Alonso, AFP

Il Mondiale di F1 non è ancora iniziato, ma Fernando Alonso ha già conquistato la prima coppa. Il ferrarista, infatti, è il pilota con il maggior appeal commerciale. La percezione pubblica dello spagnolo lo colloca più in alto rispetto a tutti gli altri piloti, stando a quanto riporta la ricerca Repucom Celebrity DBI. Battuti Hamilton e Massa che sorprendentemente è davanti a Vettel e Raikkonen.

Globalmente, Alonso è conosciuto dal 71,14% delle persone e nella sua nativa Spagna, il 98,35% della popolazione conosce l'ex campione del mondo di F1. Negli Stati Uniti, solo il 12,76% della popolazione conosce il pilota asturiano. Tuttavia l’84,5% della popolazione statunitense che conosce lo spagnolo dichiara di gradirne l’immagine e il 76,74% dice che esercita una certa influenza sulla loro intenzione di acquisto. L’accordo con Oakley negli Stati Uniti, il ruolo di testimonial con Viceroy e Eurocar sono tutti elementi che contribuiscono ad aumentare l’appeal di Alonso e la sua visibilità internazionale.

Il nuovo accordo di Lewis Hamilton con la Canadian Bombardier mostra quanto si stia espandendo questo sport. Il pilota inglese è conosciuto dal 63,65% delle persone a livello globale, circa 10 punti percentuali in più rispetto al quattro volte campione del mondo, Sebastian Vettel (54,3%). Inoltre, in Germania, Vettel è conosciuto dal 97,58% della popolazione ed è visto dai tedeschi come la quarta persona con maggior appeal commerciale al mondo.

Nigel Geach, Senior Vice President Motorsport di Repucom, commenta: “Potrebbe essere una sorpresa per qualcuno il fatto che, a livello internazionale, Sebastian Vettel non raggiunga alti punteggi in termini di opinione pubblica come Alonso, Hamilton e Massa. Il dominio di Alonso in questa classifica è dovuto in gran parte ai suoi accordi internazionali e all’associazione col brand Ferrari. Nonostante i recenti successi della Red Bull, globalmente, il 59% degli appassionati di F1 sono interessati al team Ferrari, dato che rappresenta il livello più elevato di interesse verso qualsiasi team di F1 e considerando che le gare vengono trasmesse in 160 mercati con un totale di 1,8 miliardi di telespettatori, è evidente l’importanza che ne deriva in termini di percezione.

Guardando il mercato statunitense ad esempio, i fan più appassionati di F1 sono in crescita, passando dal 15% nel 2011 al 19% nel 2013. Alonso è un pilota molto simpatico e poiché a livello internazionale l’appeal dello sport è in crescita, la gente sembra avere voglia di un nuovo campione di F1 e come mostrano i risultati, lo spagnolo è il favorito dai fan.

Per i mercati nazionali, le classifiche cambiano leggermente. Alonso raggiunge punteggi elevati in Spagna e in Italia, la patria della Ferrari, così come Vettel, Hamilton, Massa, Nico Rosberg e Jenson Button dimostrano come le differenti percezioni a livello nazionale abbiano influenza nei vari mercati.

La nuova stagione di F1 sarà sicuramente eccitante e con il nuovo design delle monoposto e l’introduzione della regola dei punti doppi , vedremo il recente dominio di Vettel messo in discussione e nuovi pubblici raggiunti grazie alle nuove gare, fattori che giocheranno un ruolo fondamentale nelle percezioni a livello internazionale del consumatore.

”A livello nazionale, questi punteggi sono leggermente diversi. In Brasile, patria di Massa, il pilota è conosciuto dal 99,2% della popolazione, raggiungendo i più elevati livelli di notorietà di ogni altro pilota sulla base dei risultati nazionali. In realtà sulla base delle percezioni brasiliane, Massa si piazza solo al quarantesimo posto in quanto persona con maggior appeal commerciale al mondo.

Infatti, i livelli di notorietà non sono tutto. Lo score complessivo DBI si basa su otto metriche e nonostante la notorietà giochi un ruolo fondamentale, pari al 60% del punteggio totale, la percezione da parte del pubblico ne determina definitivamente l’appeal commerciale.

TAGS:
Alonso
Ferrari

I VOSTRI COMMENTI

benz76 - 11/03/14

LA MACCHINA ORRENDA CE L'ABBIAMO,
PERCHE' NON BARATTIAMO ANCHE
L'APPEAL CON UN MONDIALE ?

FORZA NANDO

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 11/03/14

CON TUTTA LA PUBBLICITA CHE SI Fà DA SOLO , DIREI CHE è L UNICO TITOLO A CUI PUO AMBIRE...

segnala un abuso

benjy88 - 11/03/14

ALMENO QUESTO LO VINCE...

segnala un abuso

ALEX190667 - 11/03/14

Ecco bravo, riempiti la bacheca di appeal commerciale mentre gli altri vincono titoli mondiali.....

segnala un abuso

julf70 - 11/03/14

ovviamente

segnala un abuso