F1, gaffe della McLaren ad Austin: bandiera del Messico con foglia di marijuana

Ira del consolato contro lo stand del team di Woking che ha esposto il tricolore

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Incidente diplomatico nel paddock ad Austin. Nello stand promozionale della McLaren è stata esposta una bandiera del Messico con una foglia di marijuana ed è scoppiato un putiferio. Il consolato, stizzito, ha chiesto spiegazioni. Immediata la replica del team di Woking: "Non c'è stata alcuna nostra autorizzazione, lo stand è gestito da un appaltatore e abbiamo fatto subito rimuovere la bandiera".

La bandiera del Messico, Foto da Twitter

Nata forse come uno scherzo, la trovata ha fatto rapidamente il giro del mondo attraverso i social network ed è subito arrivata alle orecchie delle autorità messicani, che hanno subito alzato la voce. "È stata inoltrata una protesta per questo inaccettabile episodio e sono stati chiesti immediati provvedimenti", ha spiegato il consolato messicano ad Austin.

Dal suo canto, la McLaren è corsa subito ai ripari, facendo rimuovere la bandiera incriminata e diffondendo un comunicato di scuse. "Siamo venuti a conoscenza del fatto che riproduzioni non corrette della bandiera messicana sono state esposte accanto ad uno stand commerciale, gestito da un soggetto appaltatore. Le bandiere non sono state realizzate o autorizzate dalla McLaren", si legge nel testo pubblicato dal team di Woking che ha in squadra proprio un pilota messicano, Sergio Perez.

TAGS:
Formula 1
Austin
Mclaren
Bandiera messico
Marijuana

I VOSTRI COMMENTI

nessuno - 18/11/13

I narcotraffic@nti in Messico fanno quello che vogliono, e adesso la colpa è della McLaren??? Buff*ni!

segnala un abuso