Scommesse: Gervasoni confessa

L'ex giocatore interrogato dal Gip

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Gervasoni - LaPresse

Giovedì pomeriggio si è tenuto l'interrogatorio di Carlo Gervasoni davanti al gip di Cremona Guido Salvini. Secondo alcune indiscrezioni, pare che l'ex calciatore di Piacenza, Mantova e Albinoleffe abbia ammesso di essere coinvolto in alcune partite truccate di Serie B. "Il mio assistito ha risposto alle domande del giudice e dovrà essere sentito ancora dal pm", ha dichiarato Giulio Alleva, legale di Gervasoni, al termine dell'interrogatorio.

Il legale di Gervasoni ha raccontato dell'ex giocatore del Piacenza: "Se il ragazzo è sereno? Come può essere sereno uno che sta in carcere per quattro giorni per la prima volta nella sua vita, senza poter parlare con i suoi avvocati? Comunque è un ragazzo in gamba". Conclude Alleva: "Presentare istanza di scarcerazione? Faremo le riflessioni che dobbiamo fare con gli altri difensori".

SARTOR NON RISPONDE AL GIP
L'ex calciatore Luigi Sartor si è avvalso della facoltà di non rispondere nell'interrogatorio di garanzia davanti al gip Guido Salvini, su ordine del quale è stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta sulle partite sospette. Il suo legale, Antonino Tuccari, ha spiegato che la scelta di non rispondere è motivata dal fatto che Sartor non ha potuto incontrare in precedenza l'avvocato stesso, come disposto dal giudice: ''Si tratta di una violazione che sarà fatta valere nelle sedi opportune, ovvero davanti al Tribunale del Riesame'', dice Tuccari.

I VOSTRI COMMENTI

103annidaridicoli - 23/12/11

vabbè, è stata penalizzata l'atalanta, che non ci azzecca niente, non ha colpe per le malefatte di doni, mi sembra una assurdità, o lo hanno fatto perchè altrimenti sarebbe a pari punti con l'inter

segnala un abuso

pimo89 - 22/12/11

Cioè rendiamoci conto di come gira il mondo, questi sono gli avvocati moderni, assurdi, come la maggior parte della giustizia, basata su regole create da altre regole, spesso senza un minimo di senso della giustizia che dovrebbe essere ciò che muove le sentenze dei magistrati; questo castello di regole ha deformato ciò che è la giustizia per favorire chi è potente, forte ed ha disponibilità economiche, stiamo tornando al feudalesimo, assurdo, appunto.

segnala un abuso

chri-84 - 22/12/11

da quanto emerge dalle indagini sembra cmq che queste persone siano quasi obbligate, una volta entrate nel giro, a continuare....questa mi sa che è solo la punta dell'iceberg

segnala un abuso

pispis - 22/12/11

Ragazzo in gamba? Come chi lancia estintori alle manifestazioni?
Ma cosa insegnamo ai nostri figli?
Vergogna!

segnala un abuso