Serie A: Juventus-Cagliari 3-0, i bianconeri chiudono a 102 punti

Record europeo per la squadra di Conte: autorete di Silvestri poi Llorente e Marchisio

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

PAOLO MANDARA'

La Juventus batte il Cagliari per 3-0 e frantuma la soglia dei 100 punti, chiudendo la stagione a quota 102: è il nuovo record in ambito europeo, almeno per quanto riguarda i cinque maggiori campionati. Per i bianconeri è anche la vittoria numero 19 su 19 in casa. Partita in archivio dopo un tempo grazie all'autorete di Silvestri (8'), all'intuizione di Llorente (15') e alla magia di Marchisio (40'). Tanti cori per Antonio Conte, invitato a restare.

LA PARTITA

Anche l'ultimo record di una cavalcata meravigliosa è stato conquistato. La Juve, nei cinque maggiori campionati europei, diventa la squadra ad aver fatto più punti in una singola stagione: 102. Ci sarebbe il Celtic, che nel 2000-01 ne fece 103. Ma gioca in Scozia, con rivali molto più abbordabili, e vale "meno". Antonio Conte si lascia alle spalle colossi non da poco: in Italia l'Inter di Mancini (ferma a 97), già superata a un turno dalla fine, in Spagna Real Madrid e Barcellona, che nelle ultime due stagioni avevano chiuso rispettivamente a 100. Il Benfica, nel '90-91, di punti ne avrebbe ottenuti 101 (all'epoca la vittoria valeva 2). I 102 di questa Juventus arrivano al culmine di un percorso che il suo allenatore da un momento all'altro potrebbe scegliere di interrompere. Tre anni magici, segnati da una rinascita veloce, per alcuni versi inaspettata, e sicuramente travolgente. La fame di una squadra che non conosce l'ingordigia, sbarca allo Stadium anche per l'ultima giornata di campionato, con il terzo scudetto consecutivo cucito sulle maglie già da un paio di settimane.

Sarebbe un peccato non dare il massimo davanti ai soliti 40mila che affollano la casa bianconera. Una casa che nessuno, quest'anno, è riuscito a espugnare. La vittoria sul Cagliari è la numero 19 su altrettante apparizioni stagionali, la trentatreesima complessiva (anche questo record è già stato frantumato nella trasferta dell'Olimpico). La Juve la ottiene in scioltezza, senza mai faticare, pur dovendo fare i conti, in avvio, con la legnata di Ibarbo che costringe Buffon al rientro anticipato dalle ferie. Il Cagliari, che non ha più niente da chiedere a questo campionato, è lo sparring partner ideale per una domenica in totale controllo. Pirlo, all'8', trasforma la solita punizione (la settima stagionale) che si abbassa all'improvviso e sbatte sulla schiena di un Silvestri disorientato. Llorente, poco dopo, realizza di rapina la sua sedicesima rete stagionale, che rischia di mandare per aria i piani mondiali di Del Bosque. L'unico che ci prova senza successo è Tevez: prima perde il tempo della conclusione, poi sbatte sul portiere avversario, che un paio di volte si supera anche sui missili terra-aria di Asamoah.

Al rientro dagli spogliatoi è il momento-romanticismo: la curva bianconera realizza una coreografia per Conte, ad personam, per invitarlo a rimanere. Lui si emozione e ricambia con un saluto. Poi la partita riprende, senza stimoli eccessivi. Perché la testa è già proiettata alla festa, l'ennesima, e a una settimana che servirà a scrivere i primi passi di una nuova storia. Buffon viene sostituito fra gli applausi - e dopo due parate niente male - lasciando anche a Rubinho l'onore della firma. Sul campo succede veramente poco, sugli spalti si consuma una frattura per alcuni cori poco simpatici. Anche Llorente viene richiamato in panca per lasciare spazio a Osvaldo, all'ultima apparizione in bianconero (a meno di sorprese non giustificate dal rendimento sottotono). L'ultima standing ovation tocca a Pirlo (dentro Pepe), poi tutti sul red carpet e sul podio per la consegna della coppa. Un rituale consolidato, ma sempre più apprezzato, per la Vecchia Signora. Che non smette più di vincere.

LE PAGELLE

Buffon 7,5 - Compie due parate magistrali nonostante, per lui, ci si aspettasse una giornata di riposo. Quella su Ibarbo mette al riparo da possibili sorprese. Quella su Dessena, a metà del primo tempo, è da fuoriclasse. Un'ovazione lo accompagna all'uscita dal campo

Cossu 6 - Prova ad ispirare i compagni, è uno dei pochi a mettersi in evidenza grazie al talento. Zingareggia fra le linee e mette Dessena davanti al portiere. Leggere sopra per capire come finirà

Tevez 6,5 - Rimasto fuori dai pre-convocati di Sabella, deve sfogare la sua rabbia. Ottima la prestazione, ma la fame sotto porta non la aiuta. Silvestri neppure. La stagione, chiusa con 19 gol in campionato, è comunque strepitosa

Silvestri 7 - Sulla punizione di Pirlo è goffo e poco fortunato, ma poi si riprende alla grande ed evita un passivo scoraggiante. Finale di stagione in crescendo, è un classe '91 di cui sentiremo parlare

Marchisio 7 - Anche la sua stagione sarebbe tutta da raccontare. Parte male, finisce in panchina, poi risboccia e torna intoccabile. Gran gesto tecnico in occasione del 3-0, idolo della folla

IL TABELLINO

JUVENTUS-CAGLIARI 3-0
Juventus (3-5-2): Buffon 7,5 (9' st Rubinho 6); Caceres 6, Bonucci 6, Ogbonna 6; Lichtsteiner 6, Pogba 6,5, Pirlo 7 (35' st Pepe sv), Marchisio 7, Asamoah 7; Tevez 6,5, Llorente 7 (15' st Osvaldo 6). A disp.: Storari, Isla, Barzagli, Padoin, Peluso, Quagliarella, Giovinco, Vucinic. All.: Conte 7
Cagliari (4-3-1-2): Silvestri 7; Perico 5,5, Rossettini 5, Astori 5 (1' st Bastrini 6), Avelar 5,5; Dessena 6, Conti 5,5, Tabanelli 5; Cossu 6 (21' st Ibraimi 6); Pinilla 5, Ibarbo 6 (41' st Loi sv). A disp.: Carboni, Oikonomou, Eriksson, Sau, Adryan. All.: Pulga 6
Arbitro: Bergonzi
Marcatori: 8' aut. Silvestri, 15' Llorente, 40' Marchisio
Ammoniti: -
Espulsi: -

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

Juve: scudetto record e supercoppa italiana, ma anche un po' di rimpianto europeo. Che voto merita la stagione bianconera?

TAGS:
Juventus
Cagliari
Serie A

I VOSTRI COMMENTI

xdavids - 19/05/14

3_PAOLOMALDINI_3

io resto convinto ke le ns rivali in Italia restano sempre Milan e Inter, è la storia ke lo dice, Le altre squadre fanno solo delle sporadiche apparizioni nell'albo d'oro e vedere le milanesi tanto distanti mi da un pò più di tranquillità x il prox campionato. Certo ke se i vs presidenti aprono i cordoni della borsa tutto può cambiare in fretta...

segnala un abuso

3_PAOLOMALDINI_3 - 19/05/14

xdavids
grazie ma Il campionato e' finito e a bocce ferme sarebbe anche ora di riconoscere i meriti di chi ha STRAvinto (juve) e di chi ha provato a restare in corsa (Roma-annata super); la stagione del Napoli mi e' piaciuta (ha cambiato allenatore, molti giocatori ed aveva le coppe) ha messo delle basi per il futuro. Inter e Milan hanno fallito (i cugini non avevano le coppe ed hanno fatto il minimo sindacale, noi… beh lasciamo stare) la viola e’ da rivedere con i 2 attaccanti titolari

segnala un abuso

xdavids - 19/05/14

3_PAOLOMALDINI_3

sportivo come sempre, apprezzato come pochi. Onore a te

segnala un abuso

3_PAOLOMALDINI_3 - 19/05/14

Il record riguarda i 5 migliori campionati (giustamente) era stato sottolineato prima della gata quindi e’ reale complimenti alla juve per la straordinaria stagione in Italia (meno in Europa parlo di CL non di EL, che e’ poca roba). Sul campionato scadente… e’ vero che la serie A oggi e’ paragonabile alla Ligue1 (non ci sono campioni) ma la “colpa” ovviamente non e’ di chi ammazza il campionato e fa il recordi di pti ma di chi arriva a 50 pti vd Milan e Inter, sono loro le assenti ingiustific@te

segnala un abuso

TheBadJuju - 19/05/14

real madrid i piu titolati
se mio nonno aveva tre biglie era un flipper...

segnala un abuso

xdavids - 19/05/14

hamsik66

in un campionato così scadente la tua squadra è arrivata a 24 punti, renditi conto. Meglio comandare all'inferno ke servire in paradiso, voi addirittura servite all'inferno, vedi te...

segnala un abuso

hamsik66 - 19/05/14

PARLIAMO DI CALCIO VERAMENTE X UNA VOLTA. ALLORA LA JUVE HA FATTO 102 PUNTI IN UN CAMPIONATO CHE FORSE E' IL PIU' SCADENTE DEGLI ULTIMI 20 ANNI DOVE LA SALVEZZA SI E' RAGGIUNTA CON 32 PUNTI DOVE PRIMA NON NE BASTAVANO 41 EPPOI PARAGONARSI A SQUADRE COME BAYERN CHE QUEST'ANNO HA VINTO 4 TROFEI O REAL CHE SI GIOCA LA FINALE DI CHAMPION MI FATE PROPRIO RIDERE. P.S. UN CAMPIONATO DOVE UN GIOCATORE SCADENTE COME LLORENTE CHE ALLA SOGLIA DEI 30 ANNI E CONSIDERATO UN TOP BE' FATE VOI

segnala un abuso

xdavids - 19/05/14

tempera

te l'ho già spiegato, sono formule diverse. Si parla di campionati a 20 squadre e non a 12 dove si incontrano 4 volte le stesse squadre, E' come se Andorra facesse un campionato di 38 partite con sole 2 squadre ke si incontrano sempre tra di loro con una molto più debole dell'altra. Risultato, 38 vittorie. Ti sembra la stessa cosa?????????????

segnala un abuso

usciamo le palle - 19/05/14

UN RECORD RAGGIUNTO CON GLI AIUTI ARBITRALI ( ALMENO 10 PUNTI IN PIU' ). E COMUNQUE UN CAMPIONATO VINTO SENZA AVVERSARIE . E SOPRATTUTTO UNA STAGIONE ANCORA A BOCCA ASCIUTTA IN EUROPA. INVECE DI DECANTARE QUESTI 102 PUNTI FASULLI ( BUTTANDO FUMO NEGLI OCCHI AI PROPRI TIFOSI ) DOVREBBERO CERCARE DI COMPRARE ALMENO 5 GIOCATORI DI LIVELLO PER ALMENO SUPERARE I QUARTI DI CHAMPIONS.

segnala un abuso