Tour 2014, Nibali: "Non è un sogno, ho vinto"

Il ciclista italiano ancora incredulo dopo il trionfo nella Grande Boucle: "E' irreale, l'arrivo a Parigi sarà il momento più emozionante"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Vincenzo Nibali, Foto Ansa

"Non è un sogno, ho vinto davvero". Vincenzo Nibali ancora stenta a crederci. Il ciclista messinese, quarto nel cronometro odierna, ha conquistato il suo primo Tour de France al termine di una cavalcata trionfale, in cui gli avversari si sono inchinati uno dopo l'altro. "E' tutto irreale - confessa Nibali appena tagliato il traguardo -. Il mio pensiero è per domani, sarà da pelle d'oca. Voglio gustarmi questa bellissima vittoria".

"E' stata una cronometro difficile da affrontare - aggiunge il ciclista dell'Astana, che domenica è atteso dalla passerella finale a Parigi sui Campi Elisi -. Ora aspettiamo domani: sarà il momento più bello di tutto il Tour de France, con l'Arco di Trionfo e poi la premiazione".

E ancora: "Quando sono venuto qui per disputare il primo Tour della mia carriera sono rimasto stregato dall'atmosfera dell'ultima giornata, dal giro d'onore, dal tifo della gente... E' un po' tutto irreale, devo abituarmi lentamente. Il pensiero di aver vestito la maglia gialla dalla seconda giornata fino alla fine è stato logorante, non è stato facile per niente. Ora voglio godermi questi momenti con la mia famiglia e con i miei amici".

Un pensiero a Marco Pantani, l'ultimo trionfatore italiano nella corsa a tappe più prestigiosa: "Quando lui vinceva ero ragazzino. Sua mamma mi ha regalato la sua maglia gialla e quando tornerò, come promesso, le porterò la mia". "Il quarto posto nella crono è un risultato che mi soddisfa, è stata una buona prestazione. C'era un po' di tensione perché non era una prova semplice visto che c'erano molti rettilinei, falsi piani, e poca salita - ha detto Nibali tornando sulla tappa - Non vedevo l'ora di arrivare. Era una crono in cui volevo dimostrare di poter far bene, e sono contento del quarto tempo, ora il mio pensiero è per domani".

TAGS:
Ciiclismo
Tour de France
Nibali

I VOSTRI COMMENTI

dragoner0by - 27/07/14

Se regalasse veramente la maglia alla madre di marco tonina sarebbe un bel gesto di cuore sedici anni dopo un altro italiano sul gradino più alto del podio a parigi dopo il pirata straordinario!

segnala un abuso

the vally - 27/07/14

@Claudio6452
perché è indegno, solo perché ha detto la verità, pantani era un dopato e come tale va trattato anche se purtroppo è morto, non capisco voi fan di pantani che attaccate armstrong e difendette pantani, io ci trovo un po' di ipocresia

segnala un abuso

Claudio6452 - 27/07/14

Il tuo nick è di una grande persona, sei indegno di portarlo.

segnala un abuso

fakhetti - 27/07/14

bravo io non porterei nessuna maglia ..lui non dico chi ha disonorato lo sport ,fatto di fatica e sudore ,ha preso la scorciatoia e tt devono ricordare chi era ..un perdente!!

segnala un abuso

helljuve - 27/07/14

6 un grande uomo, un grande atleta,6 un esempio x tutti......SUPERLATIVO

segnala un abuso

rosicateineterno - 26/07/14

bleggiosup
vergognati!

segnala un abuso

folgore68 - 26/07/14

Non mi emozionavo così dai tempi del Pirata, donare la tua maglia a sua mamma ti rende più grande...

segnala un abuso