Baumgartner rivela: "Ho avuto dubbi e paura"

L'atleta austriaco ha rivelato di aver superato le proprie paure grazie allo psichiatra. E sul suo futuro: "Farò il pilota di elicotteri in montagna."

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Baumgartner (IPP)

Felix Baumgartner, paracadutista che per primo ha superato la velocità del suono in caduta libera, ha confessato al pubblico presente all'edizione 2014 del World Business Forum di aver avuto dubbi e paure prima dell'incredibile lancio da 39 mila metri. Al termine del suo intervento, l'austriaco si è congratulato con Alan Eustace, il vicepresidente di Google che la scorsa settimana ha battuto il suo record.

Nel racconto dei cinque anni di preparazione al lancio, Baumgartner ha rivelato di aver pensato di mollare in occasione dell'ultimo test prima del salto, quando doveva passare sei ore chiuso nella tuta spaziale che avrebbe indossato per saltare nel vuoto: "Avevo iniziato alcuni mesi prima a soffrire di claustrofobia. Dentro la tuta non si sente nulla del mondo esterno, solo il proprio respiro. Sviluppavo un senso di ansia."

Il paracadutista ha spiegato che, mentre tutti lo vedevano come simbolo di coraggio e forza, lui "aveva dubbi, paura e voleva sparire". Alla fine, come sappiamo, Baumgartner è riuscito nell'impresa, lo stesso atleta ha raccontato anche grazie al supporto di uno psichiatra.

In conclusione al suo intervento l'austriaco ha rivelato quale sarà il suo futuro: "Io appartengo all'aria. Nei prossimi anni mi metterò al servizio della sicurezza in montagna come pilota di elicottero."

TAGS:
Estremo
Baumgartner

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento