Scherma, Mondiali Kazan: sciabola a squadre, nessuna medaglia

Gli uomini, campioni d'Europa in carica, chiudono quinti. Le donne si fermano ai piedi del podio, sconfitte nella finalina dall'Ucraina

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Montano, IPP

Delude la sciabola azzurra ai Mondiali di scherma a Kazan: dopo i flop nell'individuale, gli atleti italiani non riescono a mettersi al collo medaglie neppure nelle prove a squadre. Gli uomini (Montano, Occhiuzzi e Samele), campioni d'Europa in carica, escono ai quarti battuti dall'Ungheria e arrivano quinti grazie ai successi con Usa e Romania. Si fermano ai piedi del podio le donne (Bianco, Gregorio e Vecchi), ko nella finalina con l'Ucraina.

Dopo la tripletta nel fioretto e le due medaglie nella spada, l'Italia resta a secco nella settima giornata dei Mondiali di Kazan. La squadra maschile di sciabolatori è apparsa al di sotto delle aspettative e si è inchinata 45-39 nei quarti contro l'Ungheria del forte Szilagyi, poi bronzo. Montano e compagni si sono parzialmente riscattati nelle gare contro gli Stati Uniti (45-36) e Romania (45-34), chiudendo così il torneo al quinto posto. L'oro è andato alla Germania che ha battuto in finale la Corea del Sud.
Ancor più rammarico per la squadra femminile, che torna in Italia con l'amara medaglia di legno. Dopo i successi con Germania (45-35) e Corea del sud (45-25), le azzurre si arrendono in semifinale 45-42 contro la sorprendente Francia, nonostante una strepitosa rimonta di Rossella Gregorio nell'ultimo assalto. Le transalpine finiscono con l'argento al collo, battute in finale dagli Stati Uniti, mentre le azzurre arrivano ad un passo dal bronzo: nella finalina infatti, l'Italia balza sul 41-35 ma subisce poi un clamoroso recupero firmato dall'ucraina Olga Kharlan, miglior sciabolatrice al mondo, che fissa il 45-42 finale.

TAGS:
Kazan 2014
Mondiali
Scherma
Aldo montano

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento