Sochi 2014, Paralimpiadi: positivo all'antidoping l'azzurro Stella

Il giovane atleta della nazionale di icesledge hockey avrebbe assunto steroidi anabolizzanti

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Sledgehockey

Le Paralimpiadi di Sochi cominciano ufficialmente con la cerimonia di apertura ma, purtroppo, c'è già il primo caso di doping che coinvolge direttamente la nazionale azzurra. Igor Stella, giocatore della formazione di icesledge hockey, è stato trovato positivo e sospeso in via precauzionale, in attesa che la Giustizia Sportiva si pronunci. Stella, 23enne varesino, è accusato di aver assunto degli steroidi anabolizzanti.

L'atleta azzurro è stato già ascoltato dalla Commissione medica del Comitato Paralimpico Internazionale, spiegando di aver utilizzato una pomata antidecubito a base cortisonica, il Trofodermin (che contiene Clobetasol), ad azione anabolizzante e di non averlo denunciato in quanto l’uso è stato precedente ai 30 giorni stabiliti dai regolamenti. Stella resterà comunque a Sochi in attesa del procedimento ma non sfilerà alla Cerimonia di apertura di questo pomeriggio. Attaccante dell’Armata Brancaleone Varese, è in Nazionale dal 2008 e ha fatto parte della squadra che ha vinto il titolo europeo a Solleftea, in Svezia, nel 2011. Sochi 2014 è la sua seconda Paralimpiade, dopo quella di Vancouver, dove l’Italia fu settima. 

TAGS:
Sochi 2014
Paralimpiadi
Stella

I VOSTRI COMMENTI

schiavimaledetti - 07/03/14

pazzesco doparsi per qualcosa che non interessa a nessuno. ma chi guarda le paraolimpiadi?

segnala un abuso