Juve, regalo a Conte: 1-0 a Palermo

Lichtsteiner firma il gol del successo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALBERTO GASPARRI

Palermo-Juventus (LaPresse)

La Juve soffre il Palermo e il campo pesante, ma alla fine regala a Conte la gioia per la vittoria al rientro dopo la squalifica. Al "Barbera" finisce 1-0 per i bianconeri una partita sofferta e portata a casa grazie alla giocata di Vucinic che al 5' della ripresa mette Lichtsteiner in condizione di andare a segno. Le speranze rosanero si spengono alla mezz'ora, quando Morganella viene espulso per doppio giallo.

LA PARTITA
Quattro mesi sono lunghi per chi li vive da esiliato, ma a volte bastano 90' per cancellarli via. Al ritorno sulla panchina, Antonio Conte ritrova la tessa Juve. Paziente, concreta e affamata. E soprattutto vincente come l'aveva consegnata lui, prima a Carrera e poi ad Alessio. Lui non si esibisce come era solito fare la scorsa stagione, forse perché non ce n'è troppo bisogno. I suoi ragazzi, in formazione titolare con la solo esclusione dello squalificato Giovinco, fanno appieno il loro dovere nonostante un Palermo in grande crescita in casa (7 punti nelle precedenti tre uscite), attento e agguerrito per almeno metà gara.

Chi si aspettava una Juve super-carica per la presenza in panchina del suo comandante viene deluso, perché il primo tempo vede il Palermo fare la partita e i bianconeri, almeno per la prima mezz'ora, aspettare. E' una supremazia sterile, comunque, quella siciliana perché le occasioni latitano. L'unico brivido lo regala Miccoli con uno splendido tiro al volo da dentro l'area, ma ancora prima che il pallone venisse calciato era arrivato il fischio per fuorigioco. Insomma, non si può nemmeno parlare di gol annullato. Sta di fatto che la difesa rosanero è attenta e non concede spazio a Pirlo e compagni. Che nel finale di frazione, però, complice un po' di affanno palermitano, si fanno pericolosi due volte. Prima un sinistro di Marchisio stoppato da Ujkani finisce sui piedi di Vucinic, che riesce solo a far carambolare il pallone sul palo. Poi è uno splendido taglio di Vidal a mettere Matri davanti alla porta, ma il portiere di casa gli chiude lo specchio.

La grandine e la pioggia complicano non poco le giocate di entrambe le squadre al ritorno in campo. L'impressione, però, è che il Palermo abbia speso molto più della Juve. Che parte a mille e dopo il palo "baciato" da Vucinic al "pronti, via", va in vantaggio. Colpo di tacco dello stesso montenegrino che mette Lichtsteiner davanti a Ujkani. Lo svizzero fa lo svizzero, non si emoziona e insacca. E' il gol che rompe in due la partita. Nemmeno l'uscita per infortunio di Vidal, tuttavia, ridà forza ai ragazzi di Gasperini, schierati adesso a trazione anteriore alla ricerca del pareggio. Le speranze palermitane svaniscono definitivamente al 30', quando Morganella si becca il secondo giallo e lascia il campo. Nel finale la Juve spreca diverse occasioni in contropiede, ma porta a casa un successo che mette nuova pressione alle avversarie.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LE PAGELLE
Pisano 5 
Asamoah nel primo tempo lo spaventa solo con la presenza, anche se non sale mai. Subito bocciato da Gasp
Morganella 5 Un giallo ci può stare, il secondo, per come se lo merita, assolutamente no. Inaffidabile
Miccoli 6 L'ex avvelenato beffa Buffon con una delle sue perle, ma l'azione era già ferma. Il campo pesante non lo agevola
Lichtsteiner 7 Gli manca un po' di fiato, ma realizza un gol che non ti aspetti da quello che sostanzialmente è un difensore
Vucinic 7 Non segnerà tanto, ma se ai gol sostituisce assist come quello vincente di Palermo, e altre giocate, ben venga
Matri 5,5 Basta dire che fa meglio Bendtner in pochi minuti che lui in più di un'ora. Ha il solo merito di non stare mai fermo 

IL TABELLINO
PALERMO-JUVENTUS 0-1
Palermo (3-5-2): Ujkani 6,5; Munoz 6, Donati 6 (25' st Dybala 6), Von Bergen 6; Pisano 5 (1' st Brienza 5,5), Morganella 5, Barreto 6, Kurtic 5,5 (29' st Viola 6), Garcia 5; Ilicic 5,5, Miccoli 6. A disp.: Benussi, Brichetto, Cetto, Milanovic, Rios, Giorgi, Bertolo, Zahavi, Budan. All.: Gasperini 6
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6, Bonucci 6, Chiellini 6; Lichtsteiner 7 (19' st Padoin 6), Vidal 6,5 (9' st Pogba 6), Pirlo 6, Marchisio 6, Asamoah 6; Vucinic 7, Matri 5,5 (28' st Bendtner 6). A disp.: Storari, Rubinho, De Ceglie, Giaccherini, Quagliarella. All.: Conte 6
Arbitro: De Marco
Marcatori: 5' st Lichtsteiner
Ammoniti: Pirlo, Bonucci (J)
Espulsi: Morganella (P) per doppia ammonizione

I VOSTRI COMMENTI

benz76 - 10/12/12

E SENZA RUBARE !!

COMPLIMENTI ALLA JUVE, ALLORA !

segnala un abuso

boan13 - 10/12/12

Qualcuno mi puo spiegare perché quagliarella non gioca piú? Ma cosa ha fatto di male a parte quelle due parole dopo la sostituzione col Milan? Come fa conte con la sua esperienza in campo a far giocare matri o bendtner questo ė un mistero e per questo nessuno ne parla.

segnala un abuso

LaChampionsRosanero - 09/12/12

DM2082
Primo: Essendo abbonato da 12 anni e tifando SOLAMENTE IL MIO Palermo, ti posso dire che ero allo stadio.
Secondo: non Ho visto ancora neanche un replay dell'azione, xkè naturalmente è successo al Palermo e non alla juve e quindi non lo fanno rivedere.
Terzo: di che partita vuoi discutere???? avevate vinto prima di entrare in campo. DE MARCO ha fatto una direzione di gara a senso unico. Ogni minimo contatto fallo x voi, niente x noi. Se le partite si giocano cosi????.

segnala un abuso