La Juventus è campione d'Italia

Cagliari battuto 2-0: è festa a Trieste

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALBERTO GASPARRI

Tempo reale

Il gol di Vucinic (Ansa)

Dopo anni di sofferenza la Juventus torna a vincere lo scudetto. La festa si scatena a Trieste, dove i bianconeri superano per 2-0 il Cagliari e ringraziano l'Inter, che nel derby manda il Milan a -4 punti a una giornata dal termine. Dal canto loro i bianconeri disputano una partita attenta, senza concedere occasioni agli avversari. E firmando un gol per tempo con Vucinic al 6' e Canini, autore di una sfortunata autorete al 29' della ripresa.

LA PARTITA
Alla fine ha vinto la squadra che si sarebbe trovata in testa alla classifica. Solo che, contrariamente a quanto sperato da Allegri, il verdetto è arrivato con 90' di anticipo. Perché la Juve ha fatto il suo dovere, battendo il Cagliari con una prova attenta, mentre il Milan è uscito con le ossa rotte da un derby, che doveva vincere e invece ha perso. Il "Nereo Rocco", insomma, non ha fatto lo sgambetto ai bianconeri, che al secondo match-point non hanno fallito. Nonostante qualche timore della vigilia, Pirlo e compagni si sono dimostrati degni campioni: lo dicono i numeri da record, lo dicono i risultati del campo, lo dice il bel gioco messo in mostra, che cancellano in un colpo solo la "macchia Muntari". Insomma, la Juve è tornata in paradiso dopo Calciopoli e l'inferno della Serie B.

Quella del primo tempo è una Juve diversa dal solito, che spinge ma non come aveva abituato ultimamente. La ferita del Lecce, insomma, è ancora aperta e brucia. D'altronde Conte aveva chiesto testa, cuore e gambe in quest'ordine e i suoi ragazzi eseguono alla lettera. A tranquillizzare il popolo bianconero, però, arriva subito il gol del vantaggio. Stavolta l'invenzione è di Bonucci, che pesca un Vucinic sul filo del fuorigioco. L'arbitro non interviene perché Pisano è praticamente in linea e in caso di dubbio è giusto lasciare giocare. A questo punto il montenegrino si ritrova davanti ad Agazzi in posizione defilata, ma trafigge il portiere avversario sotto le gambe. Da qui in avanti la Juve è virtualmente campione d'Italia, anche perché il gol di Milito rafforza una classifica sempre più amica. Una rete, quella del "Principe" salutata da un boato dello stadio. A questo punto la squadra leader del campionato si accontenta di non farsi trovare scoperta (nonostante la perdita di Lichtsteiner dopo un brutto scontro aereo con Pinilla) e di tanto in tanto punge con qualche inserimento, soprattutto con un Pepe ispirato. Il vantaggio, tuttavia, è ancora minimo e quando Pinilla scaglia un missile da 30 metri che sibila alle destra di Buffon, il tuffo al cuore dei presenti è inevitabile. E' l'unica occasione di un Cagliari che comunque lotta su ogni pallone e il pareggio del Milan prima dell'intervallo lascia aperto ogni discorso. Tanto più che su Trieste inizia a diluviare...

Il secondo tempo si apre con le orecchie puntate su San Siro, almeno per quanto riguarda gli spalti. Prima il vantaggio del Milan, poi il nuovo pareggio di Milito tolgono e ridanno lo scudetto alla Juve. A queste emozioni si aggiunge il contatto appena fuori dall'area tra Chiellini e il neo entrato Cossu, con il sardo ammonito per una simulazione dubbia. La partita s'imbruttisce, il Cagliari è meno feroce e la Juve aspetta a ripartire. Prima della mezz'ora, però, ecco il gol che chiude le ostilità. Caceres mette in mezzo un bel traversone sul quale si avventano Canini e il neo entrato Borriello, ma il tocco che beffa Agazzi è del difensore rossoblu. Quando poi arrivano le reti in successione di Milito e Maicon, allora anche Conte inizia a crederci. Perché è grazie a lui che lo scudetto è tornato nella Torino bianconera.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LE PAGELLE
Canini 5,5
Se non avesse sbagliato porta, avrebbe realizzato uno dei più bei gol del campionato
Nainggolan 6,5 Vuole convincere la Juve a investire su di lui e ci riesce benissimo. Non perde un contrasto, corre per 90' e trascina il Cagliari finché può
Cossu 6 Entra nella ripresa e dà quella fantasia che fino a quel momento era mancata ai suoi
Vidal 5 La faccia triste della Juve in questa serata di festa. Poco lucido e forse non al meglio, rischia di complicare i piani della Juve con troppi errori
Pepe 7 Schierato sulla sinistra nella linea a 5, fa il diavolo a quattro, con colpi che raramente aveva messo in mostra in questa sua grande stagione
Vucinic 7 Non sarà l'Ibra della Juve, però quando ci si mette è capace di cambiare una partita da solo. E la sua firma sullo scudetto è più che giusta

CAGLIARI-JUVENTUS 0-2
Cagliari (4-3-3)
: Agazzi 6,5; Ariaudo 6, Canini 5,5, Astori 6, Pisano 6; Ekdal 5,5, Conti 6, Nainggolan 6,5; Thiago Ribeiro 5 (4' st Cossu 6), Pinilla 5,5, Ibarbo 5 (17' st Larrivey 5,5). A disp.: Avramov, Bovi, Perico, Dessena, Nené. All.: Ficcadenti 5,5
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5; Lichtsteiner 6 (25' Caceres 6,5), Vidal 5 (8' st Giaccherini 6), Pirlo 6,5, Marchisio 7, Pepe 7; Matri 5,5 (26' st Borriello 6), Vucinic 7. A disp.: Storari, Estigarribia, Del Piero, Quagliarella. All.: Conte 6,5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 6' Vucinic (J), 29' st autogol Canini (C)
Ammoniti: Vidal, Chiellini, Pepe (J), Nainggolan, Pisano, Cossu (C)
Espulsi: -

I VOSTRI COMMENTI

salva62 - 07/05/12

Anche ieri in 90 minuti a san siro il Milan stava facendo un'altro MEGA FURTO gol entrato e non dato all'inter,gol regolarissimo annullato all'inter rigore con tuffo carpiato di boateng, (con ammonizione a Cesar) e i rossoneri parlano di onesta ??? ho visto come allegri è corso verso l'arbitro per dire che la palla era entrata e il rigore non c'era !!!e criticavate Buffon ??? siete scandalosi.!!!
Brava Inter !!! meriti la chempions soprattutto Stramaccioni persona Corretta e Competente Bravo

segnala un abuso

Gaby06 - 07/05/12

Galliani......adesso mettitelo come sfondo il gol di muntari!!!!

segnala un abuso

i-piu-titolati - 07/05/12

E' umano che alla juve hanno corso come matti per tutto il campionato mentre tutte le altre arrancavano?
Chissà come mai...mi vengono in mente le parole del grande zeman!!!

segnala un abuso

i-piu-titolati - 07/05/12

Ma nessuno parla del gol irregolare di vucinic e il rigore di chiellini su cossu non dato!?

segnala un abuso

i-piu-titolati - 07/05/12

Sono stra convinto che se lo scudetto lo avesse vinto il milan gli juventini non si sarebbero mai complimentati e non avrebbero dato i meriti.
Ne sono sicuro,si capisce perche` sono convinti di avere 30 scudetti quando sono 28,la sportivita` la sconoscono!!!

segnala un abuso

i-piu-titolati - 07/05/12

Sono stra convinto che se lo scudetto lo avesse vinto il milan gli juventini non si sarebbero mai complimentati e non avrebbero dato i meriti.
Ne sono sicuro,si capisce perche` sono convinti di avere 30 scudetti quando sono 28,la sportivita` la sconoscono!!!

segnala un abuso

MARALE2007 - 07/05/12

Milan, hai visto l'Inter vincere 4-2 con un gol fantasma non assegnato all'Inter(non come quell'azione irregolare che porta al gol fantasma di Muntari) e un rigore inesistente assegnato al Milan. Come mai non c'è stato nessuno del Milan che ha avvisato l'arbitro che la palla era entrata?Pare che i giocatori dell'Inter se ne fossero accorti!VERGOGNATEVI,IPOCRITI!!!***

segnala un abuso

MARALE2007 - 07/05/12

lan, hai visto l'Inter vincere 4-2 con un gol fantasma non assegnato all'Inter(non come quell'azione irregolare che porta al gol fantasma di Muntari) e un rigore inesistente assegnato al Milan. Come mai non c'è stato nessuno del Milan che ha avvisato l'arbitro che la palla era entrata?Pare che i giocatori dell'Inter se ne fossero accorti!VERGOGNATEVI,IPOCRITI!!!***

segnala un abuso