Libri: A cena con Franco Rossi

Storia e storie di un giornalista sportivo

Libri: A cena con Franco Rossi

C’erano una volta giornalisti che anche scrivendo di sport riuscivano a raccontare storie invisibili per la massa, che sapevano anticipare i tempi e le tendenze. Che creavano una spaccatura netta tra chi era d’accordo con loro e chi invece non condivideva una sola parola delle loro teoria. Franco Rossi è stato uno di questi. Amante del paradosso, portato all’estremo, nella sua professione e nella sua vita, ha sempre pensato che l’importante fosse esagerare. In tutto. Aveva battute fulminanti ed esorcizzava la morte inventandone di indimenticabili. Aveva scritto in largo anticipo un necrologio per se stesso. “È morto Franco Rossi. Lo piangono in molti: i creditori”. Poi un giorno se n’è andato davvero e chi gli voleva bene non ci poteva credere, nemmeno chi lo aveva visto sofferente dopo l’ennesimo bombardamento di chemioterapia.

Non capita tutti i giorni di leggere la biografia di una persona che ha un nome così tremendamente comune e una vita così meravigliosamente diversa. Chi lo ha conosciuto può ritrovare tante situazioni vissute nemmeno tanti anni fa, chi non ha avuto questo piacere può scoprire i mille volti di una persona che ha lasciato un segno su moltissimi giornalisti che lo hanno incontrato in varie fasi della sua vita, da colleghi al cento per cento (stessa testata), da colleghi amici (molto amici) o da colleghi rivali. Certo questi ultimi oggi possono sorridere su certe notti insonni, magari dopo avere incontrato Franco all’una di notte all’edicola di Piazzale Baiamonti ed essersi sentito dire: “Domani leggimi”.

Una lunga permanenza a Tuttosport, due anni intensi al Corriere dello Sport-Stadio, parecchi anni da caporedattore al Giorno e una pensione spesa in parte con l’esperienza tv a Telenova. “A cena con Franco Rossi” racconta tutti gli aspetti del personaggio: collega, amico, provocatore, compagno di viaggio e allenatore dilettante di calcio. Le testimonianze sono tante, ce n’è una anche del suo idolo Roberto Mancini, ci sono quelli che l’hanno idolatrato e quelli che l’hanno contestato. Un libro che racconta un giornalista ma soprattutto un gran personaggio che se n’è andato troppo presto.

A CENA CON FRANCO ROSSI
Storia e storie di un giornalista sportivo

Edizioni Indiscreto
€ 14,50 (nella versione e-book Amazon Kindle € 6,99)

TAGS:
Palladini
Libro
A cena con franco rossi
Recensione

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X