Zanetti contro Icardi: "Sbagliato"

Il vicepresidente nerazzurro: "Non è accettabile questo comportamento"

  • A
  • A
  • A

Durissimo attacco di Javier Zanetti a Mauro Icardi. Il vicepresidente ha attaccato il capitano dell'Inter dopo la bufera con i tifosi: "Ci saranno provvedimenti: per noi i tifosi sono la cosa più importante. Vanno rispettati. Se gli toglieremo la fascia? Dopo la partita ne parleremo e vedremo cosa fare". A San Siro fischi e pesantissimi striscioni sono stati esposti in Curva: "Non sei uomo". E ancora: "Infame mercenario".

Zanetti a muso duro, dunque, prima di Inter-Cagliari, ai microfoni di Premium Sport: "Questi comportamenti non possiamo accettarli, ogni singola persona deve sapersi comportare. Se gli toglieremo la fascia? Dopo la partita ne parleremo e vedremo cosa fare: non vale solo per Icardi, ma per tutte le persone che lavorano in questa società e per questi valori. il suo libro è una cosa privata sua, nessuno si aspettava quello che è successo: l'Inter è al di sopra di qualsiasi persona e sono dispiaciuto perché è successo tutto a ridosso di una partita importante. Purtroppo esistono questi social, utilizzati in questo caso in maniera negativa: ogni persona deve stare attenta a quello che scrive, noi dobbiamo salvaguardare la storia di questa società.”

Almeno due striscioni sono stati esposti dalla Curva Nord prima e durante Inter-Cagliari. Questo il contenuto: "Icardi, il bastardo sei tu che ti inventi cazzate per vendere di più. Infame mercenario". "Usi un bambino per giustificarti e tirarci fango in faccia. Non sei uomo, non sei capitano, sei solo una vile merdaccia". La Nord ha fischiato il giocatore, mentre lo stadio si è schierato al fianco del proprio capitano.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments