Serie A: Inter-Sampdoria 1-2, Pioli si allontana dalla Champions

Quagliarella e Schick sbancano San Siro in rimonta, i nerazzurri scivolano a -9 dal Napoli

di CESARE ZANOTTO

Nel posticipo della 30.ma giornata di campionato, l'Inter crolla in casa contro la Sampdoria e si allontana dalla Champions, adesso distante nove punti. A San Siro finisce 2-1 per la squadra di Giampaolo, che nel primo tempo subisce la rete di D'Ambrosio (35') ma poi trova la rimonta nella ripresa: Schick infila l'1-1 al 50', poi è Quagliarella a decidere il match con un rigore all'85' (Brozovic colpisce la palla col braccio).

LA PARTITA
Fine della corsa. A otto giornate dal termine, l'Inter scivola a nove punti dal Napoli e davanti a lei ha altre due squadre (Lazio e Atalanta, rispettivamente a +5 e +3) che in questo momento viaggiano ad altri ritmi. Addio Champions, dunque, anche se la sentenza non è ovviamente matematica. E attenzione anche per l'Europa League, visto che il sesto posto per ora non garantisce la qualificazione e dietro c'è il Milan a -1.

Sembrava una serata non troppo complicata per i nerazzurri, che a San Siro avevano vinto nove delle ultime dieci partite. La banda di Pioli, subito padrona del campo, in avvio si esprime molto bene con un 4-2-3-1 che ormai funziona a memoria ma presenta parecchi limiti contro formazioni che si chiudono con ordine e palleggiano con sicurezza. Perisic e Candreva danno ampiezza, Banega cerca di inventare sulla trequarti mentre a fare fatica è soprattutto Icardi, spesso in fuorigioco o, peggio ancora, fuori dal gioco della squadra. Un altro fattore negativo è in mezzo al campo, dove Brozovic (rispolverato dal 1' dopo Inter-Roma) fatica a trovare i giusti tempi d'inserimento e Gagliardini è costretto a uscire dopo 45 minuti per lasciare spazio a Kondogbia.

La Sampdoria, dopo la rete subita da D'Ambrosio al 35' (destro al volo deviato in maniera decisiva da Bereszynski), è brava a non accusare il colpo e, anzi, per poco non va al riposo in parità, visto che Bruno Fernandes - dopo un errato colpo di testa di Medel - colpisce il palo al 46' prima che Schick spari incredibilmente a lato. L'1-1 arriva però al 50', quando lo scatenato Schick - sugli sviluppi di un corner - devia in rete da pochi passi dopo un colpo di testa di Silvestre. L'Inter, colpita a freddo, nella ripresa si distende male e con troppa frenesia, favorendo l'ottimo palleggio dei blucerchiati, molto pericolosi in ripartenza. Icardi ha una grande chance al 72', ma - servito col contagiri da Candreva - manda incredibilmente alto da pochi passi e con la porta spalancata. Non perdona, invece, Quagliarella, letale su rigore al minuto 85: Brozovic allarga il braccio su una punizione di Alvarez e dagli 11 metri l'attaccante napoletano cancella ogni residua speranza Champions per una squadra non ancora matura.

LE PAGELLE

Brozovic 4 - Né carne, né pesce. Fa fatica a creare gioco ma gli va male anche con gli inserimenti. Alcune volte sembra addirittura svogliato, poi all'84' provoca il calcio di rigore allargando il braccio senza una minima ragione.

Perisic 5,5 - Buon inizio di gara, con qualche discesa pericolosa a sinistra. Poi Bereszynski gli prende le misure e lo disinnesca.

Icardi 5 - Si muove tanto ma, spesso, anche molto male. Nella ripresa divora un'occasione a porta vuota.

Quagliarella 7 - Grande lavoro per la squadra. Con la palla tra i piedi produce sempre qualcosa di intelligente, dal dischetto è glaciale.

Dodò 5 - Soffre gli assalti di Candreva, che lo salta spesso e senza nemmeno fare troppa fatica. Non si vede mai in fase di spinta, deve uscire per crampi.

IL TABELLINO

INTER-SAMPDORIA 1-2
Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; D'Ambrosio 6,5, Medel 6, Miranda 6, Ansaldi 6; Gagliardini 6 (1' st Kondogbia 6), Brozovic 4; Candreva 6,5, Banega 6 (21' st Eder 6), Perisic 5,5 (33' st Joao Mario sv); Icardi 5.
A disp.: Carrizo, Sainsbury, Andreolli, Murillo, Santon, Nagatomo, Biabiany, Gabigol, Palacio. All.: Pioli 6
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano 6; Sala 5,5 (16' Bereszynski 6,5), Silvestre 6,5, Skriniar 6, Dodò 5 (25' st Regini 6); Linetty 6, Torreira 6, Barreto 6; Bruno Fernandes 6 (16' st Alvarez 6); Schick 7, Quagliarella 7.
A disp.: Puggioni, Falcone, Pavlovic, Simic, Praet, Palombo, Djuricic, Cigarini, Budimir. All.: Giampaolo 6,5
Arbitro: Celi
Marcatori: 35' D'Ambrosio (I), 5' st Schick (S), 40' st rig. Quagliarella (S)
Ammoniti: 
Brozovic, Miranda (I)
Espulsi: -

TAGS:
Calcio
Serie a
Inter
Sampdoria

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X