Havertz, niente Champions: ha un esame a scuola

Il 17enne centrocampista del Bayer salta il match con l'Atletico

  • A
  • A
  • A

"Prima fai compiti, poi vai fuori a giocare". Quante volte da adolescenti ci siamo sentiti dire questo ritornello dai nostri genitori. E la pensano così anche mamma e papà di Kai Havertz, 17enne promessa del Bayer Leverkusen, che è stato costretto a rinunciare al ritorno degli ottavi di Champions League contro l'Atletico Madrid a causa di un esame a scuola. Un'assenza certificata dal club tedesco sul proprio profilo Twitter.

Se manterrà le promesse nel giro di qualche anno guadagnerà migliaia di euro, ma per ora Kai Havertz rimane con i piedi ben saldi a terra e, come ogni 17enne, è chiamato principalmente a fare il suo dovere a scuola. Poco importa (almeno ai genitori) che ci sia una qualificazione tra le prime otto d'Europa in ballo: lo studio ha la priorità su tutto.

Il Bayer non ha fatto una piega, sebbene il ragazzino nato ad Acquisgrana sia in costante ascesa e ormai giochi titolare. Dopo il debutto lo scorso 15 ottobre contro il Werder Brema, il suo minutaggio è cresciuto esponenzialmente: 19 presenze (tre in Champions League) e anche la bellezza di tre assist il suo bottino personale. Numeri da grande, ciò che presto diventerà il baby-fenomeno del Leverkusen...

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments