United, Mourinho: "Sono ancora uno dei più grandi manager al mondo"

Lo Special One cita Hegel: "Lui diceva che il vero è l'intero"

  • A
  • A
  • A

Contro il Burnley si gioca la panchina del Manchester United e in conferenza stampa José Mourinho gonfia il petto. "Sono uno dei più grandi allenatori del mondo - ha detto - Sono l'unico che ha vinto in Italia, Spagna e Inghilterra. Due anni fa ho vinto l'Europa League". Poi cita Hegel: "Lui diceva che il vero è l'intero. Io uno dei migliori anche senza titoli? Avete mai posto questa domanda all'allenatore che è finito terzo (Pochettino, ndr) o quarto in Premier (Klopp, ndr)? No, perché non ha mai vinto niente a livello internazionale".

Non si placa la bufera tra il portoghese e i giornalisti inglesi. Mou rivendica quanto fatto in questi due anni al Manchester. "Il mio secondo posto della scorsa stagione penso sia uno dei migliori traguardi della mia carriera nel calcio - si è sfogato - E' stato un successo anche se non vuoi ammetterlo. Io analizzo le mie prestazioni e per me è più importante quello che penso io rispetto a quello che pensate voi. Due anni fa abbiamo vinto l'Europa League, ora tutti pensano che l'Atletico sia fantastico perché l'hanno vinta anche loro. Siamo l'ultima squadra inglese ad aver vinto un trofeo europeo".

Mou risponde a distanza anche ai tifosi del Tottenham, che gli hanno riservato il coro "Non sei più Speciale" dopo il trionfo ad Old Trafford. "Non cantavano quella canzone quando li abbiamo battuti a Wembley un paio di mesi fa, prima di una finale di coppa che sognavano di vincere, di un titolo che avevano un grande sogno di conquistare, perché non hanno vinto e non vincono molto volte. Certamente non stavano cantando quella canzone".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments