Sci: per Manfred Moelgg rientro da record

Ancora in forse Bode Miller: si punta Wengen

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Sci: per Manfred Moelgg rientro da record

Manfred Moelgg sorride, mentre Bode Miller non può ancora farlo. L'azzurro rientra in gara solo 140 giorni dopo l'intervento per la rottura del tendine d'Achille destro e a Zagabria sarà al cancelletto di partenza dello slalom. Lo sciatore statunitense, invece, deve aspettare ancora per tornare in pista dopo l'operazione alla schiena: punta a correre a Wengen tra due settimane.  

Recupero clamoroso per Manfred Moelgg che ad agosto sembrava destinato a saltare tutta la stagione. Ora è pronto a rimettersi in pista anche con qualche accorgimento come ha confessato a La Gazzetta dello Sport: "Non ho male. Sento che non riesco ancora a caricare in pieno sul piede, perché la parte destra non ha ancora la forza che dovrebbe avere, ma non sento male. Ho dovuto fresare lo scarpone per stare più comodo: da quella parte il tendine è spesso cinque volte rispetto all’altro".

Il campione statunitense Bode Miller, 'crazy boy' dello sci, è ancora incerto sul proprio rientro alle competizioni. Le sue condizioni fisiche, due mesi dopo un intervento chirurgico alla schiena, non sono ancora perfette, come gli hanno dimostrato alcuni allenamenti fatti a Vail sulla pista 'Raptor' destinata alle gare femminili. E' possibile che il campione statunitense - 37 anni e titolo olimpico di combinata conquistato a Vancouver - torni in pista almeno nelle prove della discesa di Coppa del mono, a Wengen, tra due settimane. Solo allora capirà se gli è possibile andare avanti e partecipare ai Mondiali che in febbraio si disputeranno proprio a Vail-Beaver Creek, chiudendo poi la carriera. Mentre sua moglie Morgan attende un figlio, da tempo Bode si sta dedicando con successo all'allevamento di cavalli da corsa.

TAGS:
Sci
Miller
Moelgg

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento