Sci di fondo, Pellegrino 2° nella sprint

Primo podio azzurro della stagione, vince lo svedese Halfvarsson

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Il podio della gara (Reuters)

Arriva il primo podio della stagione per l'Italia dello sci di fondo grazie al secondo posto di Federico Pellegrino nella sprint maschile di Oberhof, valida come seconda tappa del Tour de Ski. Il poliziotto valdostano e' stato brillante protagonista di una gara disputata in condizioni ambientali difficili, con la pioggia prima e poi la neve ad accompagnare i protagonisti degli sci stretti nel corso delle varie fasi della competizione.

Tredicesimo dopo le qualificazioni, Pellegrino ha passato agevolmente quarti e semifinale, in finale ha fatto sempre gara di testa dietro allo svedese Calle Halfvarsson, che alla fine ha resistito al tentativo di rimonta dell'azzurro conquistando un successo meritato, mentre il norvegese Martin Sundby ha chiuso al terzo posto. "Il secondo posto vale una bella scossa per tutta la squadra - commenta Pellegrino - , e spero sia di buon auspicio per il proseguimento del Tour de Ski. Il morale era molto basso prima della gara odierna, spero che questo risultato dia una rinnovata carica alla squadra e allo staff intero. Le ultime settimane non sono state facili, dedico il podio a tutti loro. Per arrivare al primo posto mi manca ancora qualcosa, in questa occasione ad esempio ho atteso troppo per attaccare Halfvarsson, ho provato ad affiancarlo ma era troppo tardi, Sono riuscito a recuperare qualche metro ma non abbastanza per passarlo". Per Pellegrino si tratta del quarto podio della carriera in Coppa del mondo, il secondo in questo format di gare dopo quello in Val Mustair dell'anno passato. La classifica del torneo vede in testa dopo due tappe il canadese Alex Harvey con 20"2 di vantaggio su Halfvarsson, terzo e' Calle Eriksson a 21"9. Nella graduatoria di Coppa del mondo comanda invece Sundby con 428 punti davanti a Legkov con 294 e Jespersen con 274.

TAGS:
Sci di fondo
Pellegrino

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento