JUVENTUS

Juve, tensione con Cuadrado: Il futuro del colombiano è in bilico

Dopo il rinnovo automatico il club gli ha offerto di spalmare l’ingaggio, ma l’esterno ha rifiutato e ora è ritenuto sacrificabile

  • A
  • A
  • A

Mentre in casa Juventus si lavora agli arrivi di Pogba, Di Maria e Simeone, i rinnovi di contratto continuano ad essere un tema spinoso. La telenovela Dybala è già storia, Bernardeschi andrà via, dall’Olanda arrivano le preoccupanti dichiarazioni di De Ligt e ora scoppia anche il ‘caso Cuadrado’. L’esterno colombiano ha effettivamente prolungato il proprio contratto coi bianconeri (rinnovo automatico alla presenza numero 40) alle stesse condizioni economiche (5 mln a stagione), ma ha poi rifiutato la proposta del club di un biennale (o addirittura di un anno con opzione per il secondo) a 3 milioni netti a stagione e da qui, scrive il Corriere dello Sport, nascono i rapporti tesi tra il calciatore e la società che hanno portato allo stop dei dialoghi.

La Juventus è al lavoro per contenere il monte-ingaggi e sperava che il colombiano, 34 anni, accettasse la proposta di rinnovo biennale a tre milioni di euro netti a stagione, che invece è stata rispedita al mittente e ora, senza un'apertura di Cuadrado alla riapertura della trattativa per abbassare l'ingaggio in essere, il club bianconero riterrà l'esterno sacrificabile e sarà pronto ad ascoltare eventuali offerte provenienti soprattutto dall'estero. 

Palla quidi all'agente del giocatore, Alessandro Lucci, con cui la Juve sta parlando da giorni anche di Filip Kostic dell'Eintracht, per cui il club tedesco chiede una cifra tra i 15 e i 20 milioni di euro. Quasi la metà di quelli che chiede invece l'Udinese per Nahuel Molina (30 milioni), su cui è forte l'interesse anche dell'Atletico Madrid. 

Vedi anche Juve, Chiellini e i ricordi tra le lacrime: "La BBC ha fatto la storia" juventus Juve, Chiellini e i ricordi tra le lacrime: "La BBC ha fatto la storia"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti