"Infortunio Berardi sottovalutato"

Seghedoni: "Il rientro? Non manca molto, ma bisogna andare con calma"

  • A
  • A
  • A

Al Sassuolo continua a tenere banco il caso Berardi. E l'ultimo aggiornamento sull'infortunio dell'attaccante arriva dal suo agente, Simone Seghedoni. "Non manca tanto al suo rientro in squadra, ma non mi esprimo in merito - ha spiegato il procuratore a Radio Sportiva -. Pensavo potesse già rientrare, ma la lesione è stata più importante di quello che si pensava e dobbiamo andare con calma per evitare ricadute".

Per Berardi ad agosto lo stop doveva essere di 2-3 settimane. Poi la gravità dello stiramento al legamento collaterale del ginocchio sinistro ha allungato in maniera inaspettata i tempi di recupero. E ora siamo già a oltre 70 giorni di riposo forzato per l'attaccante.

Un ritardo che l'agente del giocatore imputa proprio a un errore di valutazione sull'infortunio. "È evidente che l'infortunio è stato importante e, magari, valutato in maniera diversa, poteva avere un altro decorso, ma è troppo facile criticare dopo - ha spiegato Seghedoni -. Io dico solo che mi dispiace tantissimo e spero che tutto ora vada bene".

"Tante persone hanno parlato di mistero Berardi e questo al giocatore non ha fatto bene a livello psicologico - ha aggiunto -. Anche il mister ha manifestato disappunto per queste dicerie infondate. L'infortunio era serio e Domenico sta lavorando duramente per rientrare, per dare una mano ai suoi compagni". "Era partito benissimo e, adesso, ha il grande rammarico di non essere di aiuto proprio quando il Sassuolo ha la possibilità di potersi qualificare al turno successivo in Europa League", ha concluso il procuratore del bomber neroverde.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments