Inter, il rinnovo di Icardi è lontano: tutto rinviato a febbraio?

L'incontro previsto tra Wanda e Marotta è slittato, in attesa di nuovi aggiornamenti domenica sera a Tiki Taka

di
  • A
  • A
  • A

Tutto tace sul fronte Icardi e in questo momento è questa la notizia. Dopo i botti social di inizio 2019, il caos rinnovo si è guadagnato qualche giorno di tranquillità, proprio come vorrebbe l'Inter per cercare un accordo con il suo capitano lontano dai riflettori. La fumata bianca è sempre lontana soprattutto per l'intenzione di Wanda di non voler togliere la clausola rescissoria da 110 milioni, una spada di Damocle sul club nerazzurro, che da fine campionato al 15 luglio potrebbe perdere Icardi senza una trattativa adeguata.

Dopo il silenzio di questi giorni, l'incontro tra Marotta e Wanda potrebbe addirittura slittare a febbraio, quando a mercato chiuso l'Inter potrebbe avere ancora più libertà di manovra sul fronte Icardi, in attesa di nuovi aggiornamenti che saranno inevitabili domenica quando ripartirà Tiki Taka con Wanda super ospite confermatissima dello show promosso su Canale 5.

Intanto Icardi con la rete al Benevento è arrivato a quota 121 reti con la maglia nerazzurra, a soli due centri da Bobo Vieri, traguardo che però dovrà cercare di raggiungere nelle prossime partite senza l'aiuto di Keita Balde, finito ko per una distrazione al bicipite femorale della coscia destra. L'uomo dell'ultima vittoria del 2018 a Empoli dovrà star fuori una ventina di giorni, una brutta tegola per Spalletti e anche per il giovane tifoso nerazzurro scozzese Max Donaghey, che non potrà vederlo in azione. Dopo che la sua storia ha fatto il giro del mondo e dei social, infatti, il Ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, è intervenuto per aggregarlo a una scuola calcio e permettergli così di assistere sabato a Inter-Sassuolo, il regalo che il padre Ross gli aveva fatto per i suoi 12 anni poi sfumato per la chiusura di San Siro.

Manca solo l'ufficialità invece per la cessione del 31,5 dell'Inter da Thohir LionRock Capital, il fondo con base a Honk Kong e già una partecipazione in Suning Sport, pronto a rilevare per 150 milioni le quote dell'indonesiano, con grande interesse soprattutto a investire per costruire un nuovo stadio di proprietà per l'Inter.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments