FISSATA LA DEADLINE

Uefa, Ceferin fissa la deadline: "Champions ed Europa League entro il 3 agosto"

Il numero del calcio europeo: "Si può giocare con il sistema attuale o anche in gara secca"

  • A
  • A
  • A

 "Il 3 agosto tutto deve essere tutto finito, sia in Champions che in Europa League. La situazione è straordinaria ma possiamo giocare nelle stesse date dei campionati locali, agli stessi orari; dobbiamo essere flessibili". Così il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, in un'intervista alla tv tedesca ZDF. Sul format: "Si può giocare con il sistema attuale o anche in gara secca col sorteggio della squadra che gioca in casa, o in campo neutro"

"Per ora è solo teorico che si possa giocare una "Final Eight o una "Final Four" ha aggiunto il numero 1 del calcio europeo". 

Prima del calcio, ovviamente, viene la salute collettiva, messa a dura prova dall'emergenza coronavirus. "L'unica decisione sbagliata sarebbe quella di giocare in un modo che metta in pericolo la salute di giocatori, tifosi, arbitri ... Ma se è sicuro e la salute non è in pericolo, non vedo alcun problema. Lo sport porta energia, abbiamo bisogno dello sport. Le persone sono nervose e ansiose. Il calcio è un settore serio, è importante per le persone, anche se i supereroi al momento sono i dottori e gli infermieri".

La Uefa sta lavorando sodo con le altre Federazioni  e i club per portare a termine la stagione. "Abbiamo diversi piani per riavviare la Champions e l'Europa League a maggio, giugno, luglio o nel caso non tornassimo in campo di nuovo . C'è un gruppo di lavoro tra Uefa, campionati e club. Se le autorità non ci consentiranno di giocare, non potremo farlo. Dipendiamo dai governi nazionali. In ogni caso è meglio a porte chiuse e in televisione, il calcio è ciò che la gente vuole",

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments