Champions League: lo Shakhtar piega 3-1 il Feyenoord e inguaia il Napoli

La squadra di Fonseca passa con le reti di Ferreyra e la doppietta di Marlos e si porta a quota 9 in classifica, a +6 sugli azzurri

  • A
  • A
  • A

Lo Shakhtar Donetsk complica il cammino del Napoli. La squadra di Fonseca piega il Feyenoord 3-1 nella quarta giornata della fase a gironi della Champions League e si porta a 9 punti, alle spalle del Manchester City. Dopo il vantaggio iniziale di Jorgensen, gli ucraini la ribaltano in 5 minuti con Ferreyra e Marlos, e poi chiudono i conti nel secondo tempo ancora con il numero 11. Sarà decisiva la sfida del 21 novembre al San Paolo col Napoli.

Dopo la vittoria per 1-2 in Olanda nella terza giornata del Gruppo F di Champions League, lo Shakhtar Donetsk di Paulo Fonseca vuole ripetersi anche all'OSK Metalist Stadion contro il Feyenoord, approfittando dello scontro diretto del San Paolo tra Napoli e Manchester City. Partono subito forte gli ucraini con Ismaily che, dopo appena 3 minuti, sfiora subito il vantaggio: Marlos sventaglia, Bernard fa scorrere il pallone verso il compagno, il cui mancino termina fuori di un soffio. Nonostante il dominio dei padroni di casa, il Feyenoord passa al 12' con la rete di testa di Jorgensen, lasciato colpevolmente solo a centro area.

La sberla a freddo risveglia lo Shakhtar, che ci mette solo 5 minuti per ribaltarla. Al 14' Ferreyra trova il pareggio dopo un infinito batti e ribatti in area, mentre al 17' è Marlos ad infilare un disattento Jones con un pallonetto centrale. La spinta degli uomini di Fonseca non diminuisce, ma la prima frazione si chiude senza altre grandi emozioni sul punteggio di 2-1. Al rientro in campo ci crede il Feyenoord, che vuole conquistare il suo primo punto in Champions League e al 53' sfiora il gol del pareggio con Berghuis, il cui mancino viene però respinto goffamente da Pyatov in calcio d'angolo. Solo 3 minuti più tardi è Vilenha a divorarsi un'altra buona occasione, seguito da Jorgensen, vicinissimo alla doppietta personale.

Nel momento migliore per gli olandesi, però, con grandissimo cinismo, lo Shakhtar segna la rete che, di fatto, chiude il match al 68'. Marlos trova la combinazione con Ferreyra e, dopo aver saltato Tapia, supera Jones con un pregevole tocco sotto. Grazie a questa vittoria la squadra di Fonseca si porta al secondo posto nel Gruppo F con 9 punti, alle spalle del Manchester City, primo a punteggio pieno. Sono 6 i punti di vantaggio sul Napoli di Maurizio Sarri: sarà decisiva la sfida del prossimo 21 novembre al San Paolo in cui gli azzurri non possono permettersi passi falsi.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments