Spagna, Coppa del Re: il Barcellona di Dembélé è troppo per il Levante, passano anche Espanyol e Betis

Blaugrana avanti con il giallo del ricorso annunciato dal club di Valencia

Spagna, Coppa del Re: il Barcellona di Dembélé è troppo per il Levante, passano anche Espanyol e Betis

Il Barcellona nel segno di Ousmane Dembélé regola facilmente il Levante e si conquista i quarti di finale di Coppa del Re (pesa però sul cammino dei blaugrana il ricorso annunciato dal club di Valencia che ha accusato i catalani di aver schierato all'andata un giocatore squalificato). Nel 3-0 del Camp Nou è infatti l'attaccante francese a mettere a segno una doppietta in due minuti (30' e 31') prima della rete finale di Messi. Passano il turno anche Espanyol (3-1 sul Villarreal) e Betis (basta il 2-2 sul campo della Real Sociedad).

Il Barcellona non si accontenta di dominare la Liga e vuole fortemente anche la Coppa del Re, un trofeo che guarda caso ha sempre sollevato dal 2015 a oggi. Per questo i catalani si conquistano i quarti mettendo in campo tutte le loro qualità dopo aver perso la partita d'andata con un brutto 2-1. Il Barça, sorpreso da un bel Levante nella partita di Valencia, non vuole correre rischi e parte subito con la quarta marcia innestata: sin dai primi minuti le occasioni da gol blaugrana si sprecano. Coutinho però calcia alto un ottimo pallone, Messi ci prova con un bel sinistro deviato a lato dal portiere Aitor Fernandez e Vidal schiaccia il colpo di testa, con il pallone si impenna sopra la traversa. Il tutto in poco più di dieci minuti.

Il gol è nell'aria e arriva al 30'. Messi ruba palla a Rober e serve Dembélé in profondità, Erick Cabaco ci arriva per primo in scivolata, ma il suo rinvio finisce addosso allo stesso Dembélé: ne consegue una palombella che beffa Aitor. Passa un minuto e lo stesso Dembélé raddoppia: palla al bacio di Messi per il francese che, a tu per tu con Aitor Fernandez, lo salta e prova a superarlo con il pallonetto. Il portiere ci arriva con la punta del piede, ma non basta a evitare il 2-0. Il Levante prova a restare in partita, ma al 36' Campana chiude troppo il destro, pochi istanti dopo Koke sfonda sulla fascia destra, poi sbaglia tutto. Ma anche il Barça sfiora il 3-0, quando Messi si presenta a tu per tu con Aitor, che però gli mura il tiro di destro. A pochi istanti dall'intervallo, quindi, il portiere ospite ipnotizza Coutinho e Messi, con Vidal che cicca la conclusione sulla seconda respinta e Aitor che raccoglie facilmente il pallone. Nella ripresa Coutinho gonfia subito la rete con un destro rasoterra, ma il suo fuorigioco vanifica tutto.

Solo questione di tempo, però: al 53' Semedo sfonda a destra e appoggia al centro dove sbuca come un trattore Messi, tocco dolcissimo di sinistro e qualificazione in cassaforte. Al 72' il rasoterra mancino di Dembélé quasi vale il poker. Ci provano anche Suarez e Coutinho, ma il Levante vuole lottare fino alla fine: lo dimostra il palo di punta colpito a tempo scaduto da Boateng. Sul rovesciamento di fronte, poi, è Suarez a sparare alle stelle il pallone del 4-0.

Per quanto riguarda le altre sfide della serata, il 2-2 tra Real Sociedad e Betis vale il passaggio del turno per la formazione di Siviglia (all'andata era finita 0-0 a San Sebastián). Vantaggio ospite al 35' con il bel gol di Canales, cui risponde Zubeldia dopo appena tre minuti, con la volée del pareggio. Nel secondo tempo Mikel Merino confeziona il sorpasso per la Real, con l'incornata del 2-1 che al 61' manda in estasi l'Anoeta. Tutto inutile, però, quando Loren sfrutta l'azione di Barragan e al 70' pareggia di nuovo. E il suo gol vale la qualificazione.

Passa il turno anche l'Espanyol, in virtù di un netto 3-1 sul derelitto Villarreal, che all'andata aveva imposto il 2-2 ai catalani. Tutto facile invece a Cornellà, dove i Blanquiazules mettono al sicuro il risultato grazie a due rigori nel primo tempo: al 34' trasforma Piatti dopo il fallo di Pepe Castaño su Borja Iglesias, proprio quest'ultimo realizza il suo al 37' dopo un fallo in area di Layún. Al 42' Samuel Chukwueze prova a riaprirla con la bomba di sinistro che vale il 2-1, ma a chiudere i discorsi al 75' arriva ancora Borja Iglesias, abile a sfruttare la spizzata di Naldo su corner e a chiudere il risultato con il definitivo 3-1.

TAGS:
Coppa del re
Barcellona
Real societad

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X