Argentina:Dybala-Icardi in panchina

Lo juventino e l'interista in panchina contro il Perù, la prima delle due sfide da vincere per andare in Russia

  • A
  • A
  • A

Jorge Sampaoli, ct dell'Argentina, sembra aver deciso: giovedì contro il Perù, la prima di due partite (l'altra è con l'Ecuador) da vincere per non perdere il treno per Russia 2018, Paulo Dybala e Mauro Icardi partiranno dalla panchina. L'ex allenatore del Siviglia ha provato in allenamento tre squadre e in nessuna i due erano tra i titolari. Qualche speranza in più ce l'ha l'interista, in ballottaggio con Benedetto, idolo però della Bombonera.

Sampaoli probabilmente dà poco peso al rendimento nel campionato italiano (Dybala 10 gol, Icardi 6), o perlomeno non riesce a togliersi dalla mente la deludente prova dei due contro il fanalino di coda Venezuela, dove l'Argentina ha strappato un misero punto che la inguaia e non poco nella corsa mondiale. La Joya, in quell'occasione, venne cambiata al 53' (al suo posto Benedetto), Maurito 21' dopo (dentro Pastore). La Seleccìon si trova al quarto posto proprio con il Perù, a -2 dalla Colombia e con un punto di vantaggio sul Cile. Ci vogliono quindi due vittorie per evitare brutte sorprese e una figuraccia storica.

Nell'allenamento del martedì, l'ex selezionatore del Cile ha provato tre squadre differenti e in nessuna i due bomber 'italiani' erano presenti. Secondo la stampa locale, solo Maurito ha qualche chance di giocare, ma nel ballotaggio con Dario Benedetto parte in netto svantaggio. Il motivo è abbastanza chiaro: giovedì sera (la 1.30 di venerdì in Italia) contro il Perù si gioca alla 'Bombonera' casa dell'attaccante del Boca Juniors. E chissà che anche il sondaggio del quotidiano 'Olé' (l'82% dei tifosi vuole vedere in campo Benedetto e non Icardi) non possa influenzare le scelte di un ct che rischia di entrare nella storia argentina come il secondo allenatore a mancare la qualificazione alla fase finale di un Mondiale (l'unico precedente nel 1970).

Sampaoli ha provato due schemi, il 4-2-3-1 e il 4-3-2-1
. Nessun dubbio su portiere (Romero) e difesa (Mercado-Otamendi-Mascherano-Acuna), le perplessità riguardano gli uomini di schierare a centrocampo e in attacco. La coppia Biglia-Banega è in ballottaggio con quella Enzo Perez-Gago nel centrocampo a due, mentre al fianco dell'insostituibile Messi ci sono due maglie per tre calciatori: Papu Gomez, Di Maria e Rigoni. Con il centrocampo a tre, invece, Gago si aggiungerebbe a Biglia e Banega, mentre Messi e Gomez agirebbero alle spalle di Benedetto. Un nome e una speranza per un popolo intero.


Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments