BOLOGNA

Bologna, Mihajlovic con gli uomini contati: "Tredici giocatori bastano nel calcio a 7"

Il tecnico rossoblù con gli uomini contati per Cagliari tra Covid, quarantene, infortuni e Coppa d'Africa: "Come andare a vedere Vasco e canta Orietta Berti..."

  • A
  • A
  • A

Sinisa Mihajlovic ha gli uomini contati per la sfida di martedì a Cagliari tra positività al Covid (Hickey, Medel, Molla, Santander e Vignato cui si sono aggiunti i Primavera Bartha, Amey e Urbanski), giocatori in quarantena (Sansone e Soumaoro), Mbaye e Barrow in Coppa d'Africa e gli infortunati Schouten e Kingsley. "Non sono arrabbiato, spero solo che chi ha optato per il rinvio a domani della gara di Cagliari lo abbia fatto in buona fede - ha detto il tecnico del Bologna - Ti aspetti certi giocatori e ne vedi altri, è come se io prendessi il biglietto per il concerto di Vasco Rossi e andasse a cantare Orietta Berti". C'è comunque fiducia: "Il gruppo è meraviglioso, ha dimostrato le proprie qualità anche in periodi più duri e difficili di questo e sono convinto che domani faremo una grande partita".

Mihajlovic boccia il protocollo che impone di giocare con 13 giocatori: "Potevano andare bene quarant'anni fa. Ora con i 5 cambi per essere in regola dovremmo giocare a calcio a 7 - ha proseguito - Ma le regole sono quelle. Abbiamo undici giocatori, Viola e Dominguez hanno recuperato dalla positività: qualcosa ci inventeremo. Ai ragazzi dico di stare sereni".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti