DAL PORTOGALLO

Roma, Mourinho: "L'espulsione non è una novità per me, ma non cambierò"

L'allenatore giallorosso fissa gli obiettivi della squadra: "Fare meglio anche senza il potenziale economico delle rivali"

  • A
  • A
  • A

José Mourinho è tornato sull'espulsione rimediata contro l'Atalanta, ma, rispetto a domenica, il suo umore era decisamente più sereno. "Oggi, che festeggio 22 anni da allenatore, l'espulsione non è una novità per me, forse rispecchia il mio modo di essere. Non voglio che cambi", ha detto l'allenaotre della Roma a margine del Golden Quinas Gala. Lo "Special One", poi, ha ribadito gli obiettivi giallorossi per questa stagione. "La scorsa stagione abbiamo fatto quello che nessuno si aspettava, quest'anno cercheremo di fare meglio. Non abbiamo lo stesso potenziale economico dei nostri rivali, abbiamo fatto un mercato da sette milioni di euro, ma abbiamo qualità, passione, tante persone a cui piace lavorare insieme, che è una cosa importante, e poi a fine stagione vedremo". 

Vedi anche Roma, Abraham chiede scusa ai tifosi: "Mi riscatterò" roma Roma, Abraham chiede scusa ai tifosi: "Mi riscatterò" Sui 22 anni da allenatore: "Sono passati velocemente, ma voglio continuare. Mi sento bene, mi sento forte, motivato, mi piace vincere, odio perdere, non è cambiato nulla. Il colore dei capelli, sì, anche le rughe, ma sono pronto a continuare. Non per altri 22 anni, che non c'è tempo, ma per qualche anno in più".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti