Di Francesco: "Voglio una Roma con il sangue agli occhi"

Il tecnico giallorosso alla vigilia della sfida con l'Inter: "Ora servono uomini forti"

"Voglio vedere una squadra con il sangue agli occhi, con la voglia di cambiare passo". Di Francesco sprona la Roma alla vigilia del big match dell'Olimpico contro l'Inter. "Ci servono uomini forti o aiutare chi si sente più debole - ha proseguito - Devo cercare di dare forza a questo gruppo. C'è grande delusione, siamo in debito con i tifosi ma ci serve il loro sostegno. Capisco l'amarezza ma dobbiamo tornare a dare loro delle gioie, è un obbligo".

"Dobbiamo tirar fuori qualcosa in più, dobbiamo uscire dalle nostre difficoltà. L'aspetto mentale è fondamentale - ha proseguito Di Francesco - In tante occasioni non siamo riusciti a venirne fuori. Per invertire il trend dovremmo provare anche ad andare noi in vantaggio, poi vengono fuori i nostri timori di non farcela. Dopo Firenze abbiamo preso gol e siamo stati mezzora a pensare all'arbitro. Cerco di trasmettere determinati concetti che avevo anche da calciatore. Come in una famiglia, i figli non sempre fanno quel che chiediamo e ci arrabbiamo con loro ma nel nostro mondo il tempo è poco. L'Inter ha dimostrato di essere migliore di noi, vedete la classifica però noi possiamo e sappiamo fare tutto. Nainggolan? È un grande giocatore, ha avuto un pizzico di sfortuna a livello fisico, deve ritrovare la sua condizione migliore". Sui singoli: "Schick deve dare quel qualcosa in più, lui deve credere nei suoi mezzi, deve migliorare in questo e so che può farlo. Perotti e Pastore? Sono entrambi disponibili ma non utilizzabili dall'inizio".

TAGS:
Calcio
Roma
Di francesco
RomaInter

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X