Lazio, striscione contro Luis Alberto e Milinkovic-Savic: "Finti talenti a caccia di contanti"

Prima della sfida contro la Fiorentina arriva la contestazione dei tifosi verso i due centrocampisti

  • A
  • A
  • A

Le sconfitte contro la Roma e l'Eintracht Francoforte non sono state accettate dai tifosi della Lazio, soprattutto per l'atteggiamento dei giocatori di Simone Inzaghi. In particolare Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic, protagonisti finora di un inizio di stagione deludente. E così, poco prima dell'inizio della sfida contro la Fiorentina, vicino a Ponte Milvio alcuni sostenitori biancocelesti hanno esposto uno striscione lungo una decina di metri: "Milinkovic e Luis Alberto finti talenti solo a caccia di contanti".

Inequivocabile la scritta: i due centrocampisti pensano al loro portafogli e sono distratti dalle voci di mercato, motivo per cui non rendono in campo. Per Luis Alberto si parla di un interessamento del Siviglia che offrirebbe uno stipendio 3,5 milioni di euro all'anno per lo spagnolo, che recentemente ha dato mandato al suo agente Álvaro Torres di iniziare le trattative per il rinnovo del contratto. Al momento il numero 10 ne guadagna 2 più bonus, frutto dell'adeguamento fissato solo 8 mesi fa, a febbraio.

Ancora più recente il rinnovo per Milinkovic-Savic fino al 2023 per 3 milioni a stagione, ma le offerte delle big europee sono dietro l'angolo. In particolare dalla Francia: Mateja Kezman ha rivelato di aver ricevuto in estate una proposta di 8 milioni annui da un club transalpino (il Paris Saint Germain). Anche per questo motivo il presidente Claudio Lotito, che a sua volta ha rigettato un'offerta indecente l'ultimo giorno di mercato, avrebbe inserito una clausola rescissoria da 100 milioni - esattamente la cifra indicata come valore di mercato -, smentita dal procuratore del serbo.

Ora tutti aspettano risposte sul campo: in primis Inzaghi che ha bisogno dei suoi gioielli, poi la società e i tifosi più caldi che hanno mostrato lo striscione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments