DALL'ORIENTE

Inter, problemi in Cina per Zhang: deve ripagare 250 milioni

Il presidente nerazzurro ha perso una causa giudiziaria a Hong Kong nei confronti di alcuni creditori

  • A
  • A
  • A

Dall'oriente arriva una notizia che potrebbe avere ripercussioni pesanti sul prossimo futuro dell'Inter. Stando a quanto riporta il quotidiano di Hong Kong South China Morning Post infatti, il presidente nerazzurro, Steven Zhang, avrebbe perso una causa giudiziaria nei confronti di alcuni creditori e ora sarebbe in debito per 255 milioni di dollari (circa 250 milioni di euro, oltre a interessi e costi). Il numero uno dell'Inter sarebbe stato citato in giudizio dai creditori lo scorso agosto per recuperare 255 milioni di dollari di prestiti e un’obbligazione inadempiente che aveva garantito. Impegni che, secondo quanto il giudice dell’Alta Corte l’on. Anthony Chan ha detto nel suo verdetto, Zhang avrebbe successivamente rinnegato adducendo falsità e ignoranza.

"Zhang ha avanzato una vaga affermazione secondo cui 'sembra che alcuni membri del personale coinvolti nel progetto che avevano rapporti con la Banca potrebbero aver falsificato la mia firma per firmare a nome di Great Matrix e me stesso per assistere con il rifinanziamento'", si legge nei passaggi del verdetto.

Il caso riguarda infatti la garanzia di rifinanziamento da parte di Zhang di 255 milioni di dollari di prestiti e obbligazioni firmati nel 2020 in una operazione conclusa con la China Construction Bank (Asia) Corporation Limited a favore della Great Matrix Ltd, società interamente controllata dallo stesso Zhang. Un'operazione che, nel corso del procedimento, il presidente nerazzurro ha poi rinnegato affermando che le firme sui documenti di garanzia di rifinanziamento erano contraffatte.

Per smentire tale affermazione durante il processo è stata chiesta una perizia da parte di un esperto sulle firme di Zhang nei documenti e secondo tale perizia 5 delle 6 firme sull’accordo erano state effettuate dallo stesso Zhang, mentre la sesta era stata aggiunta in una copia elettronica.

Il verdetto mette ora i creditori nella posizione di rivendicare i 255 milioni di dollari dovuti da Zhang e inoltre la China Construction Bank ha intentato una causa civile a Milano chiedendo al tribunale meneghino di invalidare una rinuncia del febbraio 2019 alla stipendio per Zhang nel suo ruolo da presidente dell’Inter, cosa che aiuterebbe i creditori nel loro tentativo di recuperare i loro beni.

Vedi anche Mercato Inter: sfuma Bremer? Possibile scambio Demiral-Pinamonti con la Dea inter Mercato Inter: sfuma Bremer? Possibile scambio Demiral-Pinamonti con la Dea

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti