Champions, Roma battuta a Plzen

Giallorossi battuti 2-1, inutile la rete di Ünder. Clamoroso tonfo del Real al Bernabeu: il Cska Mosca vince 3-0

  • A
  • A
  • A

Ultima giornata del girone G di Champions League che registra i ko di Real Madrid e Roma, già qualificate come prima e seconda agli ottavi. Sorride il Viktoria Plzen che batte 2-1 i giallorossi con Kovarik e Chory (inutile il momentaneo pari di Ünder) e va in Europa League grazie al vantaggio negli scontri diretti col Cska Mosca: vana la roboante vittoria dei russi 3-0 al Bernabeu con Chalov, Shchennikov e Sigurdsson.

VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1
Giallorossi già sicuri del secondo posto nel girone e della qualificazione agli ottavi, Di Francesco piazza Schick unica punta e alle sue spalle Kluivert, Pastore e Ünder. Tra i pali Mirante e in difesa Marcano. Di contro i padroni di casa con Chory unica punta e Kopic, Cermak e Kovarik trequartisti. Il più pericoloso per il Viktoria Plzen è sicuramente Kovarik, mentre l'occasione più grande del primo tempo per la Roma la spreca Kluivert. Ad inizio ripresa i ritmi restano bassi e grandi occasioni non se ne registrano. Al 57' Cermak sfiora la traversa con un destro dall'interno dell'area. Al 63' Kopic dalla destra piazza una splendida palla al centro che Kovarik deve solo spingere in rete per il vantaggio del Viktoria Plzen. Al 68' pareggio della Roma: assist dalla destra di Santon e sinistro chirurgico di Ünder dal limite, rasoterra sul secondo palo. Al 72' padroni di casa di nuovo in vantaggio, sulla respinta di Mirante arriva prima Chory che in tuffo di testa gonfia la rete. Al 90' la Roma resta in dieci per l'espulsione di Pellegrini e al triplice fischio il Viktoria Plzen festeggia vittoria e terza posizione (complice il vantaggio negli scontri diretti con il Cska Mosca) che vale un posto in Europa League.

REAL MADRID-CSKA MOSCA 0-3
Real Madrid già sicuro del primo posto e che schiera diversi giovani dal primo minuto, il tridente è formato da Asensio, Benzema e Vinicius. Di contro il Cska Mosca con Sigurdsson e Chalov di punta. Dopo diverse occasioni per la squadra spagnola, incredibilmente a passare in vantaggio sono i russi che al 37' approfittano di una splendida azione personale di Sigurdsson che assiste Chalov, bravo a rientrare sul sinistro e piazzare un mancino sul secondo palo dal limite che batte Courtois. Al 43' il Cska raddoppia con Shchennikov che risolve con una conclusione volante una mischia in area del Real Madrid. Nella ripresa clamorosa occasione sprecata da Isco e tante altre palle gol non sfruttate dai locali. Addirittura al minuto 74 il Cska Mosca trova il terzo gol con uno splendido destro nell'angolino piazzato da Sigurdsson. Il triplice fischio sancisce la vittoria della squadra russa, che chiude il girone G con gli stessi punti (7) del Viktoria Plzen, ma scivola all'ultimo posto complice lo svantaggio negli scontri diretti.

VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1
Viktoria Plzen (4-2-3-1)
: Hruska, Havel, Hejda, Hubnik, Limbersky, Prochazka, Hrosovsky, Kopic (26' st Petrzela), Cermak (36' st Horava), Kovarik, Chory (42' st Reznicek). (1 Kozacik, 44 Pernica, 20 Bucha, 90 Ekpai). All.: Vrba.
Roma (4-2-3-1): Mirante, Santon (30' st Florenzi), Marcano, Manolas, Kolarov, Cristante, Nzonzi (35' st Lu. Pellegrini), Under, Pastore (15' st Zaniolo), Kluivert, Schick. (1 Olsen, 2 Karsdorp, 5 Juan Jesus, 20 Fazio). All.: Di Francesco.
Arbitro: Taylor (Inghilterra).
Marcatori: 17' st Kovarik, 27' st Chory (VP), 23' st Under (R)
Ammoniti: Limbersky (VP) Kluivert (R)
Espulsi: 47' st Luca Pellegrini per doppia ammonizione

• La Roma ha concesso gol in ognuna delle ultime 30 trasferte in Champions League, la striscia più lunga nella competizione (alla pari del Celtic).
• Nelle ultime cinque partite di Champions League Cengiz Ünder ha partecipato a quattro reti (tre gol, un assist).
• Cengiz Ünder è il secondo giocatore turco capace di segnare 3+ gol per una squadra non turca in una singola stagione di Champions, dopo Arda Turan (con l'Atletico Madrid nel 2013/14 e il Barcellona nel 2016/17).
• Sette degli otto gol subiti dalla Roma in questa Champions League sono arrivati nel secondo tempo.
• La Roma ha subito gol in tutte le ultime nove partite disputate (tutte le competizioni).
• Javier Pastore non partiva titolare in Champions League dal 21 aprile 2015 (Barcellona-PSG).
• La Roma non ha concesso nemmeno un tiro nello specchio nei primi tempi delle due partite disputate con il Viktoria Plzen in questa Champions League.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments