Olanda, niente Europeo: l'ultima vittima della maledizione mondiale

Chi arriva terzo al Mondiale, salta la rassegna continentale. E' successo anche all'Italia

  • A
  • A
  • A

Nel giro di un anno e mezzo l'Olanda è passata dal terzo posto a Brasile 2014 alla mancata qualificazione all'Europeo più allargato di sempre, a 24 squadre in Francia. Una sorpresa, certo, ma fino a un certo punto. Se non ti chiami Germania, infatti, il terzo posto mondiale è una sentenza: all'Europeo successivo non ci vai. Gli Oranjes da quel punto di vista sono in ottima compagnia e hanno ripreso una tradizione interrotta dalla Turchia nel 2004.

La maledizione del terzo posto mondiale ha colpito ancora, questa volta i piccoli tulipani di Blind. Tra le vittime dell'anatema sportivo c'è anche l'Italia che nel 1992 mancò la qualificazione all'Europeo in Svezia dopo aver chiuso sul gradino più basso del podio il Mondiale in casa nel 1990. Stesso identico discorso per la Polonia, terza nel 1982 e sul divano a Euro '84, e Francia, terza nell'86' e a casa due anni più tardi in un torneo, va ricordato, che prevedeva soltanto otto partecipanti.

Anche con l'allargamento a sedici però la maledizione è tornata a colpire. Nel 1996 la Svezia, terza a Usa '94 non partecipò all'Europeo inglese, così come la Croazia dopo l'exploit in Francia nel 1998, fallì la qualificazione a Euro 2000 in Belgio e Olanda. Infine la Turchia, l'ultima vittima prima dell'Olanda, che nel 2004 non partecipò al torneo in Portogallo dopo il clamoroso terzo posto in Corea-Giappone.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti