Liga: passi falsi per Atletico e Valencia, il Villarreal stende il Levante nel derby

Pari Colchoneros con il Girona, Marcelino cade a Las Palmas. Prima gioia per Montella con il Siviglia: Espanyol ko

  • A
  • A
  • A

L'Atletico rallenta contro il Girona e rosicchia solo un punto alla capolista Barcellona: a Griezmann (34') risponde Portu (73'). Nella 20ª giornata arriva la prima vittoria in Liga per Montella con il Siviglia che rifila un tris all'Espanyol. Bene anche il Villarreal sul Levante, mentre cade il Valencia a Las Palmas: dopo il vantaggio di Santi Mina (5') ci pensano Viera (20') e Calleri (53') a ribaltare il risultato.

Dopo le prime gioie in Coppa del re, suona la sveglia anche in campionato per il Siviglia di Montella: in casa dell'Espanyol arriva una vittoria netta ma non senza qualche brivido. Solo la scarsa mira sotto porta dei padroni di casa ha impedito che la partita venisse riaperta a inizio ripresa, il Siviglia però alla fine può esultare riabbracciando una vittoria che nella Liga mancava dal 2-0 sul Deportivo datato 2 dicembre. Con i tre punti la squadra di Montella trova anche il quarto posto in coabitazione con il Real che ha, però, in questo momento due partite in meno. Nei primi minuti è la squadra di Sanchez Flores a condurre il gioco, ma l'unica occasione creata vede Moreno mandare al lato da posizione favorevole. L'Espanyol spreca mentre il Siviglia resta concentrato negli ultimi metri: al 15' Correa prova un tiro dal cuore dell'area trovando pronto Diego Lopez, sulla ribattuta è lesto Vazquez a fiondarsi sul pallone depositando in porta per il più facile dei gol. Escudero e Banega vogliono chiudere subito la pratica ma con scarsa fortuna, la pressione del Siviglia però va avanti con l'Espanyol oramai in balia degli ospiti e il raddoppio è solo questione di tempo. Al 34' Muriel serve Sarabia che salta il diretto marcatore e scarica all'incrocio dei pali battendo Diego Lopez per la seconda volta. Solo a inizio ripresa l'Espanyol prova a rientrare in partita, ma la mira non assiste gli attaccanti di Sanchez Flores: è clamoroso il gol che si divora Baptistao a breve distanza dalla linea di porta, poi Sergio Garcia strozza troppo il tiro su un diagonale che finisce sul fondo e Moreno si vede respingere la conclusione. Ci prova allora Sarabia a cercare il tris con un destro in corsa che termina centrale. Il Siviglia amministra con ordine fino all'azione personale di Muriel che, al 90', converge dalla fascia fino a concludere dal centro dell'area di rigore per il gol del definitivo 0-3.

ATLETICO MADRID-GIRONA 1-1
Il Girona è la bestia nera dell'Atletico Madrid in questa stagione di Liga: dopo il 2-2 dell'andata, con il recupero nella ripresa dai Colchoneros dopo la doppietta di Stuani, questa volta il pari arriva al Wanda Metropolitano mettendo uno freno alle speranze di Simeone di riaprire il discorso per la vetta. Il Barcellona è adesso distante otto punti e ha una partita in meno dell'Atletico, per il Girona prosegue invece il momento magico dopo i sei gol rifilati al Las Palmas. I Colchoneros scendono in campo determinati nel non voler concedere nulla al Girona, il risultato è la quasi totale assenza di spunti per la squadra di Machin che riesce ad arrivare per la prima volta al tiro solo nei minuti di recupero del primo tempo. L'occasionissima per sbloccare l'incontro arriva sui piedi di Correa, che a metà della prima frazione conclude sul portiere da buona posizione. La costante pressione offensiva della squadra di Simeone viene premiata al 34', quando il Girona sbaglia l'uscita palla al piede e l'Atletico non perdona: passaggio a scavalcare la difesa di Partey, Diego Costa fa la sponda di testa per Griezmann che conclude a colpo sicuro. Nella ripresa il Girona sembra crederci di più: una conclusione di Carrasco parata dal subentrato Iraizoz è troppo poco per l'Atletico che spera di blindare il risultato. Al 73' per i Colchoneros arriva la beffa: prima un tiro da posizione defilata di Benitez viene respinto da Oblak, poi Espinosa trova il corridoio vincente con un colpo di testa per servire Portu che conclude a colpo sicuro regalando il pari al Girona. Nel finale l'Atletico rischia anche il clamoroso ko, ma un'uscita disperata di Oblak mette un freno alla rincorsa del Girona costando solo un cartellino giallo al portiere. Il forcing finale della squadra di Simeone non regala più spunti, una conclusione respinta di Koke è l'ultima speranza per il Wanda Metropolitano che deve arrendersi all'1-1 finale.

LAS PALMAS-VALENCIA 2-1
Al Gran Canaria il Las Palmas a secco di vittorie dal 3 dicembre affronta il Valencia che sogna il sorpasso sull'Atletico al secondo posto in classifica. Nelle formazioni iniziali c'è l'esclusione di Zaza con Rodrigo e Santi Mina in campo dal primo minuto, la scelta di Marcelino sembra premiare gli ospiti che partono con i giri del motore altissimi. Santi Mina è scatenato e arriva tre volte al tiro nei primi quattro minuti prima di trovare il gol che sblocca il risultato: cross di Nacho Gil da calcio d'angolo, colpo di testa da distanza ravvicinata e al 5' il Valencia sembra poter mettere in discesa l'incontro. Il Las Palmas prova a reagire, due fiammate della squadra di Marcelino sembrano poter chiudere subito i giochi ma Santi Mina questa volta spreca da posizione favorevole. Al 20' la storia della partita cambia con Calleri che di intelligenza fa la sponda per l'accorrente Viera, la conclusione di prima non lascia scampo a Neto per il pari del Las Palmas. La partita è vivissima con Maksimovic, Nacho Gil, Viera e Moreno che provano a rompere nuovamente gli equilibri senza fortuna. Il colpo di scena arriva al 53' con il secondo giallo per Gabriel che lascia il Valencia in dieci per un fallo di mano in area, dal dischetto si presenta Calleri che resta glaciale e trasforma con un tiro nell'angolino. I pipistrelli perdono la testa e nel finale chiudono in nove con l'espulsione di Ruben Vezo, Zaza con una conclusione a sorpresa prova a regalare un pari disperato al Valencia mancando di poco il bersaglio. È l'ultima emozione prima del triplice fischio. Il Las Palmas abbandona l'ultimo posto in classifica, per il Valencia arriva un doloroso ko.

VILLARREAL-LEVANTE 2-1
Il Villarreal conquista il derby contro il Levante e risponde a poche ore di distanza alla vittoria del Siviglia: il Sottomarino Giallo scaccia la squadra di Montella e il Real dal quarto posto confermando l'ottimo periodo di forma. È un Villarreal ancora cinico quello capace di imporsi su un Levante con una sterilità offensiva che inizia a pesare non poco nell'economia del campionato. Il vantaggio arriva dal dischetto al 26', quando Olazabal atterra Castillejo in area di rigore e Trigueros implacabile realizza. Gli ospiti fanno ben poco per restare a galla e gli uomini di Calleja ne approfittano: a inizio ripresa arriva prima il palo colpito da uno scatenato Castillejo al termine di un'azione personale, poi Unal trova smarcato sul secondo palo Cheryshev che deve solo spingere il pallone in rete. Al 50' il Villarreal chiude i giochi. A sfiorare il terzo gol è ancora la squadra di Calleja con una punizione di Unal che Olazabal smanaccia dall'incrocio dei pali. Solo nel finale il Sottomarino Giallo rischia con Trigueros costretto al salvataggio sulla linea di porta. All'ultimo secondo di gioco Bonera atterra Boateng in area e l'arbitro indica il dischetto, dagli undici metri si presenta Roger che non sbaglia fissando il 2-1 finale. L'ultima emozione del match sancisce la quarta vittoria nelle ultime cinque di campionato per un Villarreal sempre più lanciato verso la Champions.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments