La Roma torna in pole per Schick

L'attaccante ha quasi sciolto le riserve. Il mister: "Non è tranquillo". Ferrero: "Incontro con la Roma"

  • A
  • A
  • A

Sembra ormai essere vicino all'epilogo il tormentone dell'estate che riguarda il futuro di Patrick Schick. Con Inter e Juve ormai fuori dai giochi, in casa Roma sono fiduciosi del buon esito dell'operazione, nonostante un tentativo dell'ultima ora del Napoli. Il ceco si sarebbe ormai convinto a dire sì ai giallorossi. Intanto Giampaolo non lo convoca per Firenze: "Non è tranquillo e ha chiesto di non prendere parte a questa trasferta".

In casa Roma, forte dell'accordo raggiunto da tempo con Ferrero sulla base di 38 milioni di euro bonus compresi, cresce sempre più la fiducia nell'esito positivo dell'operazione Schick. Il calciatore, che ha sempre preferito le ipotesi Juve e Inter, sembra si stia convincendo a dire sì ai giallorossi, che gli offrono un contratto quinquennale da 2 milioni netti a stagione. A questo punto manca solo il suo assenso per chiudere il lungo tormentone dell'estate e fare tutti contenti: Di Francesco che lavorare con uno dei talenti più cristallini in circolazione, il calciatore che sbarca in una piazza importante e avrà la vetrina della Champions per mettersi in mostra e Ferrero, che farà una plusvalenza record visto che il ceco è stato pagato solo un anno fa 4 milioni di euro. "Stasera vedo la Roma", ha detto intanto il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero al 'Corriere giallorosso'.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments