Dall'Inghilterra: "Il Chelsea darà un'altra chance a Sarri"

I Blues ritengono Lampard ancora troppo acerbo, via libera alla Juve solo in caso di indennizzo

Dall'Inghilterra: "Il Chelsea darà un'altra chance a Sarri"

Se il gioco delle percentuali oggi vede favorito Maurizio Sarri, potrebbe esserci un ostacolo in più nel suo approdo alla Juventus. In Inghilterra infatti sono convinti che il Chelsea non licenzierà Sarri a fine stagione, preferendo attendere un altro anno prima di ingaggiare Frank Lampard, ritenuto ancora acerbo. I Blues darebbero via libera all'ex Napoli solo se venisse pagato loro un indennizzo di oltre 5 milioni di euro, ma i bianconeri non ci sentono da questo orecchio.

Il Sun racconta come la dirigenza del Chelsea abbia già scelto Lampard come tecnico del futuro sottolineando però come un altro anno al Derby County (che lunedì si giocherà la promozione in Premier League) non possa fare che bene all'ex centrocampista dei Blues, esperienza in più per affrontare al meglio l'avventura sulla panchina di una big del calcio inglese.

Ecco quindi che cade l'opzione esonero di Sarri, che solo qualche giorno fa aveva chiesto chiarezza alla proprietà. Tutto cambierebbe se il pressing della Juve portasse al pagamento dell'indennizzo da 5 milioni di sterline: in quel caso l'arrivo di Lampard sarebbe automatico, esperienza o meno.

Scenario ipotizzabile ma più probabilmente da scartare dato che i bianconeri non sono soliti pagare clausole per gli allenatori: l'unico caso risale al 1991 quando fu dato Dino Baggio in prestito all'Inter (oltre all'acquisto di Desideri dalla Roma, poi girato ai nerazzurri) pur di ingaggiare Trapattoni.

TAGS:
Mercato
Juventus
Chelsea
Sarri
Lampard
Inghilterra

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X