LA FRENATA

Inter-Messi, dietrofront Moratti: "E' il mio sogno da tifoso"

L'ex presidente smorza gli entusiasmi: "Non ne ho mai parlato con la dirigenza, non conto più"

  • A
  • A
  • A

La suggestione Lionel Messi all'Inter è durata solo poche ore. Dopo le parole pronunciate da Massimo Moratti sulla presunta volontà della dirigenza nerazzurra di puntare tutto sulla Pulce del Barcellona, l'ex presidente ha prontamente fatto retromarcia: "E' il mio sogno da tifoso, solo da tifoso, non comando più nel club - ha dichiarato a Mundo Deportivo -. Non ne ho mai parlato con la nuova proprietà". Il sogno però resta: "Una coppia con Lautaro sarebbe magia pura".

Niente trattative avviate, niente discorsi per trovare il modo giusto per portare Messi a vestire il nerazzurro nella prossima stagione. O almeno, niente che si sarebbe dovuto o potuto dire. Repentina com'è uscita l'apertura di Moratti è arrivata anche la retromarcia dell'ex patron: "Ho sempre parlato solo da tifoso - ha tenuto a specificare -, mi è sempre piaciuto e da presidente l'ho sempre seguito, ma non ne ho mai discusso con l'attuale proprietà. Io non comando più nel club".

Però la coppia Lautaro-Messi accende i sogni di Moratti: "Sarebbe una bomba, magia pura. Sono creativi, rapidi, puliti, giocano un calcio da strada. Vederli insieme sarebbe incredibile. Mi piace molto Lautaro, un calciatore importante che ha gol, fantasia, di quelli che non ti stanchi di vedere".

L'ex presidente dell'Inter è tornato anche sulla questione della ripresa del campionato: "Il calcio è passione, allegria, andare allo stadio con la famiglia. Pretendere ora che si riprendano i campionati a porte chiuse mi pare che non sia un favore a questo sport. Ora dobbiamo recuperare da questa pandermia e far sì che recuperino i nostri calciatori, che sono sportivi d'élite".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments