Fiorentina, Joe Barone ribadisce: "Chiesa è un nostro giocatore"

Il braccio destro di Commisso blinda il talento: "Basta fare domande su di lui"

  • A
  • A
  • A

Joe Barone blinda per l'ennesima volta Federico Chiesa. Il braccio destro del presidente Rocco Commisso ha ribadito l'incedibilità del 21enne nel corso della presentazione di Milan Badelj: "E' un nostro giocatore, Federico è della Fiorentina. Inutile fare sempre le solite domande su di lui, basta". A sostegno delle proprie parole, dopo le tensioni delle ultime settimane, Barone ha anche raccontato un episodio riguardante proprio Chiesa, al quale sabato scorso è stato annullata una rete durante l'amichevole con il Livorno: "A fine gara negli spogliatoi è venuto da me e mi ha detto: 'Joe, quello era gol, hai visto che bel gol che ho fatto!'. Gli ho detto: 'Guarda non era fuorigioco, era un bellissimo gol'. Più di questo...", Niente Juventus dunque: l'attaccante, a meno di clamorose sorprese, continuerà a far parte della squadra di Montella in cerca di riscatto dopo la scorsa deludente stagione. 

La formazione viola ha visto gli arrivi di Boateng, Lirola e Badelj. Il ds Daniele Pradé invita però tutti alla calma: "Per questa stagione non ci siamo posti nessun obiettivi precisi. E' giusto essere chiari, la Fiorentina viene da un 16° posto e sta attuando un cambiamento radicale, della prossima squadra in campo ci saranno 2/3 giocatori che hanno fatto per intero lo scorso campionato, vogliamo ripartire come nel 2012 da una squadra che gioca bene, che riporta entusiasmo,  e lavori per diventare fortemente competitiva. Perchè il presidente Commisso è fortemente competitivo e ha una grandissima voglia di alzare un trofeo e in un tempo che non sia troppo lungo glielo dobbiamo dare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments