Gasperini al passo d'addio: dopo la Champions (così spera) c'è la Roma

I dettagli dell'offerta dei giallorossi per il tecnico dell'Atalanta

  • A
  • A
  • A

A 61 anni suonati, con una Coppa Italia sfiorata e una storica qualficazione in Champions vicina (ma non ancora conquistata), forse è venuto il momento di provare per la seconda volta il grande salto. Soprattutto se il contratto proposto è corposamente più ricco di quello in essere. O di quello che l'attuale datore di lavoro è pronto a ritoccare verso l'alto. Ecco perché quella contro il Sassuolo potrebbe essere l'ultima partita di Gian Piero Gasperini sulla panchina dell'Atalanta: la Roma ha rotto gli indugi e l'offerta di un triennale a tre milioni a stagione ha contribuito ad allontanare gli ultimi dubbi dalla mente del tecnico nerazzurro. Il suo legame coi bergamaschi, valido fino al 2021, potrebbe essere anche ritoccato, portando lo stipendio alla soglia dei 2 milioni, ma al di là dell'ingaggio ciò che alletta il Gasp è la possibilità di cimentarsi nuovamente con una piazza di grandi dimensioni, per rifarsi anche della deludente parentesi a Milano con l'Inter. La Roma dunque come destinazione e sfida altamente gradite. Prima però la Champions, per chiudere in gloria il fantastico ciclo bergamasco.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments