LA GUIDA

Formula E 2021: calendario, piloti e novità

La settima stagione sempre in diretta su Mediaset: equilibrio e gara in notturna dal lato sportivo, sostenibilità e riduzione dei costi su quello economico

  • A
  • A
  • A

Scatta il countdown finale per la settima stagione di Formula E (sempre in diretta in chiaro su Mediaset): il debutto è previsto in Arabia Saudita (dopo lo spostamento di Santiago del Cile) per la doppia gara del 26 e 27 febbraio. Sarà un'annata decisamente interessante dopo lo stop and go della scorsa stagione per via del Covid-19, la pandemia ha anche rinviato il debutto delle Gen2EVO e accelerato il percorso nell'ottica di sostenibilità e contenimento dei costi: una sola vettura per due stagioni, c'è chi debutterà subito con quella nuova e chi userà quella del 2019/20. Il team nel mirino resta DS Techeetah che, dopo i due titoli consecutivi con Vergne, ad agosto aveva trionfato anche con Antonio Felix da Costa. La Formula E, da quest'anno con la denominazione ufficiale di Mondiale FIA, proverà anche il brivido della corsa notturna, proprio in apertura a Diriyah con luci led alimentate a energia rinnovabli e con consumi inferiori del 50% rispetto ai sistemi tradizionali.

twitter

SCUDERIE E PILOTI
DS Techeetah: Antonio Felix da Costa e Jean-Eric Vergne
Nissan e.dams: Sebastien Buemi e Oliver Rowland
Mercedes-Benz EQ: Stoffel Vandoorne e Nyck de Vries
Envision Virgin Racing: Robin Frijnhs e Nick Cassidy
BMW i Andretti Motorsport; Maximilian Guenthr e Jake Dennis
Jaguar Racing: Sam Bird e Mitch Evans
Porsche: Pascal Wehrlein e Andre Lotterer
Audi Sport ABT Schaeffler: Lucas di Grassi e Rene Rast
Mahindra Racing: Alexander Sims e Alex Lynn
ROKiT Venturi Racing: Edoardo Mortara e Norman Nato
Dragno/Penske Autosport: Nico Mueller e Sergio Sette Camara
NIO 333: Oliver Turney e Tom Blomqvist

CALENDARIO (non ancora definitivo)
Date confermate ufficialmente
26 febbraio a Diriyah (Arabia Saudita) in notturna
27 febbraio a Diriyah (Arabia Saudita) in notturna
10 aprile a Roma
24 aprile a Valencia (Spagna)
8 maggio a Montecarlo (Monaco)
22 maggio a Marrakech (Marocco)
5-6 giugno a Santiago (Cile)

NOVITÀ
Regolamento sportivo

Il tempo dei gruppi di qualifica passa da sei a quattro minuti.
Ridistribuzione dei premi in denaro per sostenere i team minori.
Regolamento tecnico
I produttori potranno modificare i componenti del propulsore una sola volta nelle stagioni 2020/21 e 2021/22: c'è chi, come DS Techeetah e Nissan e.dams useranno quello 2019/20 per poi passare al nuovo modello più avanti, e chi, come Porsche e Audi, ha subito fatto debuttare il nuovo set-up.
Inoltre i team al massimo potranno effettuare un aggiornamento software a gara e componenti limitati (due volanti, due unità di controllo, tre pance laterali, tre ali posteriori, quattro passaruota anteriori, i nuovi pneumatici anteriori e posteriori per pilota in ogni evento passa da quattro a tre, numero di dischi e pastiglie freni limitati).
Lo staff operativo ai box viene ridotto da 20 a 17 membri, solo sei le persone consentite nel garage remoto.
Infine, è consentita una sola specifica software della centralina di controllo.
Rinviato al 2021-22 il debutto delle Gen2EVO

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments