Serie B: pari in rimonta del Brescia, Tutino lancia il Cosenza

Due reti di Morosini rallentano il Cittadella, Foggia ko. L'Ascoli passa di misura sul Carpi, il Padova cade a Crotone

  • A
  • A
  • A

Il Brescia trova il 2-2 in rimonta sul campo del Cittadella: nell'ottava giornata di Serie B Morosini (50' e 69') risponde a Finotto (11') e all'autorete di Cistana (35'). Il Cosenza interrompe la serie positiva del Foggia con la doppietta di Tutino (34' e 74'), all'Ascoli basta Cavion (60') per superare il Carpi al Del Duca. Al Padova non basta Bonazzoli (64'): il Crotone passa 2-1 con Spinelli (12') e Firenze (76').

ASCOLI-CARPI 1-0
Dopo aver raccolto solo due pari nelle ultime tre giornate l'Ascoli torna a sorridere e lo fa superando il Carpi tra le mura amiche. Gli ospiti si confermano in crisi raccogliendo il terzo ko in quattro partite e continuando a navigare nei bassifondi della classifica. Nel primo tempo per i bianconeri c'è l'occasione di Ninkovic che, da calcio di punizione, manda la palla di poco alta sopra la traversa. Nella ripresa ci pensa Cavion, con un destro dal limite dell'area, a trovare al 60' la rete che sblocca il risultato in una partite dalle poche emozioni. L'Ascoli si porta a nove punti, il Carpi resta fermo a cinque. 

CITTADELLA-BRESCIA 2-2
Reti ed emozioni al Tombolato, dove il Cittadella si porta sul doppio vantaggio nel primo tempo prima di lasciare il campo nella ripresa al ritorno prepotente del Brescia. Torregrossa regala il primo brivido sfiorando il vantaggio per le Rondinelle in avvio, poi ci sono solo i padroni di casa con Finotto, che all'11' in acrobazia firma il gol del vantaggio, e con Strizzolo, che al 35' con la deviazione decisiva di Cistana trova il raddoppio. A inizio ripresa però il Brescia accorcia subito le distanze con un colpo di testa di Morosini al 50', lo stesso centrocampista al 69' completa l'opera a firma il gol del pari con un destro al termine di una ripartenza fulminea. Tra le due reti ospiti il Cittadella si vede negare il tris dal palo colpito da Benedetti. Finisce 2-2.

COSENZA-FOGGIA 2-0
Dopo tre vittorie consecutive torna con i piedi per terra il Foggia che cade sul campo del Cosenza. Le due formazioni, appaiate in classifica a quota 4 prima del fischio d'inizio, danno vita a una sfida aperta in cui i padroni di casa provano da subito a fare la voce grossa: Legittimo a colpo sicuro sfiora il vantaggio alla mezz'ora trovando la pronta reazione di Bizzarri, poi ci pensa Tutino al 34' a fiondarsi sulla respinta del portiere su un calcio di rigore che Maniero si era visto respingere. Garritano in acrobazia va vicino al gol del raddoppio prima dell'intervallo, per il gol che chiude i conti bisogna aspettare però il 74' quando Tutino mette il punto esclamativo su una prestazione maiuscola con una magia di esterno destro. 

CROTONE-PADOVA 2-1
Allo Scida si affrontano due squadre in crisi di risultati: il Crotone arriva al fischio d'inizio a secco di vittorie da quattro turni, fa peggio il Padova che ha conquistato solo due punti nelle ultime cinque giornate. Capello rompe gli indugi subito con una conclusione che non trova fortuna per gli ospiti, ma al primo affondo è il Crotone a passare in vantaggio: cross di Martella, Spinelli svetta di testa e al 12' la partita si sblocca. Gli ospiti cercano la reazione, ma l'occasione più importante riescono a crearla solo sul finale della prima frazione con Cappelletti che sbaglia mira a porta vuota dopo un'uscita a vuoto di Cordaz. Il numero uno degli Squali si ripete anche ad avvio di ripresa, ma questa volta è Pulzetti a sbagliare trovando la risposta di Martella sulla linea di porta. Al 64'il Padova riesce a trovare il gol del pari: Broh serve Bonazzoli, la conclusione al volo non lascia scampo e il risultato torna in equilibrio. Il Crotone non ci sta e al 76' passa ancora con Firenze che approfitta di un'azione confusa per stoppare e concludere alle spalle di Merelli. Il secondo giallo mostrato a Della Rocca lascia il Padova in dieci nel quarto d'ora finale, il risultato non cambia più e il Crotone può esultare.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments