SERIE B

Serie B: la Cremonese sorprende il Parma, 2-1 al Tardini e vetta a -3

Fagioli e Vido fanno volare i grigiorossi, ai ducali non basta Mihaila. Nel finale espulso Vazquez

  • A
  • A
  • A

Vittoria importante, su un campo difficilissimo, e che sposta parecchio nelle zona di alta classifica di Serie B. La Cremonese sorprende il Parma al Tardini e lo batte per 2-1, grazie soprattutto a un primo tempo di altissimo livello. Fagioli segna già al 3', poi raddoppia Vido al 34'. Nella ripresa il rigore del possibile tris, ma Di Carmine lo sbaglia al 54'. Mihaila accorcia al 69', ma il Parma resta in dieci per il rosso a Vazquez e deve arrendersi.

In un big match che si rivela esattamente tale, arriva un messaggio importante per l'intera Serie B: occhio alla Cremonese. Al Tardini sono infatti gli ospiti a prevalere contro il Parma. E se il finale è tutto a favore dei ducali, il primo tempo fa capire quanto la squadra di Pecchia sia da tenere d'occhio per la corsa promozione. L'inizio della partita è completamente di marca grigiorossa. Subito Di Carmine si rende pericoloso, ma la sua conclusione è larga. A segnare il gol ospite è quindi Fagioli, che al 3' sfrutta una topica di Cobbaut, gli sradica il pallone dai piedi, triangola con lo stesso Di Carmine e poi supera Buffon. Ci si aspetterebbe una reazione del Parma, ma ad attaccare è sempre la Cremonese. Vido ispira Gaetano, che viene murato sul più bello da Danilo. Poi Castagnetti spaventa la retroguardia ducale con un pallone tagliato che scatena il terrore in area. Solo al 20' si sveglia il Parma, ma Inglese viene colto sul più bello in fuorigioco. Lo stesso Inglese prova a costruire un'azione pericolosa con Man, ma la Cremonese se la cava. E al 34' addirittura raddoppia: Valeri è immarcabile a sinistra, e fornisce a Vido un pallone che va solo spinto in rete. E due volte Gaetano sfiora addirittura il tris.

La ripresa si apre con un Parma che appare più volitivo, tanto che finalmente anche Carnesecchi è chiamato al grande intervento, e si oppone alla sventola dalla distanza di Man. Anche stavolta, però, sono presto gli ospiti a prendere il sopravvento, tanto che Fagioli penetra in area e Schiattarella lo stende. Per Volpi è rigore, che Di Carmine batte al 54'. Buffon però sfodera lo smalto dei giorni migliori e gli respinge la trasformazione. Il Var, però, fa ripetere tutto e Di Carmine sbaglia ancora (stavolta calciando direttamente fuori). Buffon, però, aveva nuovamente battezzato l'angolo giusto. L'episodio galvanizza il Parma, che al 69' si riporta in partita grazie a Mihaila, che sfrutta il rapidissimo assist di Inglese per battere con il destro Carnesecchi. La partita potrebbe svoltare, ma al 73' Vazquez battibecca con Pecchia e si fa espellere da Volpi (al pari del tecnico della Cremonese). Il Parma, pur in inferiorità numerica, non rinuncia ad attaccare. Ma la Cremonese si barrica in difesa e resiste, nonostante lo scatenato Mihaila e un irresistibile assolo con tiro a giro finale largo di un niente. Il Parma si arrende solo al 97', dopo l'ultimo tentativo di Danilo, ma perde. E ora sa, come tutta la B, che questa Cremonese può andare lontano.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments