VERSO LA PROMOZIONE

Benevento, Inzaghi pregusta la Serie A: "Scriviamo la storia, tra 30 anni si ricorderanno di questa squadra"

Il tecnico dei sanniti: "Non ci stiamo rendendo conto bene di quello che stiamo facendo"

  • A
  • A
  • A

Ancora tre punti, forse meno con i giusti incastri, e per il Benevento sarà di nuovo Serie A. Battendo l'Empoli i sanniti festeggerebbero con larghissimo anticipo la promozione in un campionato dominato dall'inizio alla fine: "Possiamo vincere il campionato con otto turni di anticipo - pregusta il tecnico Pippo Inzaghi -, penso che tra trent'anni si parlerà ancora di questa squadra da record". Il Benevento sta facendo un campionato a parte: "Adesso ci giochiamo la storia perché in ogni gara ci giochiamo tanti record e neanche noi ci stiamo rendendo conto di quanto stiamo facendo".

Salvo favori dagli altri campi e incastri particolari, per fare festa la squadra di Inzaghi dovrà vincere sul campo dell'Empoli. Un compito tutt'altro che semplice, come ammette lo stesso allenatore del Benevento: "Sarà una gara molto complicata contro un avversario forte. Dobbiamo andare lì per fare una grande partita e vincere. Per farlo servirà la migliore prestazione stagionale, altrimenti festeggeremo in casa lunedì".

In ogni caso è solo questione di tempo per rivedere i sanniti nel massimo campionato: "Stiamo giocando per scrivere la storia - ha ammesso Inzaghi - e questo è lo stimolo più grande. Non mi pongo il problema della Serie A perché ci sono già le basi giuste per fare bene e per mantenere la categoria che sarà l'obiettivo principale nella prossima stagione. Con la società c'è unità d'intenti, vogliamo le stesse cose. Quest'anno è andato tutto benissimo, ma verranno momenti complicati e con questa voglia di lavorare sono certo che li supereremo facilmente".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments