SASSUOLO-VERONA 3-2

Serie A, Sassuolo-Verona 3-2: Traoré la decide nel finale, vittoria e sorpasso all’ottavo posto

Al Mapei Stadium l’ivoriano risolve la contesa all’81’, due minuti dopo l’illusorio pareggio di Dimarco, permettendo alla sua squadra di sopravanzare proprio l’Hellas in classifica

  • A
  • A
  • A

Il Sassuolo batte 3-2 il Verona nella 27a di Seria A, in una partita vivace dall’inizio alla fine: Locatelli porta in vantaggio i padroni di casa al 4’, Lazovic risponde al 43’ ma al 51’ è Djuricic a riportare avanti i neroverdi. Gli ospiti non si arrendono e pareggiano al 79’ con Dimarco ma Traoré, dopo appena due minuti, firma il gol che vale i tre punti e il sorpasso in classifica all’ottavo posto, ai danni proprio dell’Hellas.

Getty Images

LA PARTITA
In un colpo solo il Sassuolo si mette alle spalle le incertezze dell’ultimo mese e soprattutto il pesante ko di Udine, ritrovando la vittoria per la prima volta dallo scorso 14 febbraio (2-1 a Crotone) e tornando a vincere in casa addirittura dal 6 gennaio (stesso risultato ai danni del Genoa). Una vittoria meritata per gli uomini di Roberto De Zerbi, capaci di produrre una prestazione generosa sin dai primi minuti. Non è un caso, in tal senso, che la rete del primo vantaggio arrivi al 4’: è Manuel Locatelli a segnare l’1-0, con uno splendido destro poco oltre il limite dell’area, su sponda efficace di Defrel. Lo schiaffone neroverde, però, risveglia il Verona, che non ci sta a fare da vittima sacrificale e inizia a fare pressione alla ricerca del pareggio: la difesa di casa riesce a resistere fino al 43’, quando Faraoni approfitta dell’unica disattenzione difensiva dell’intero primo tempo (e anche di un paio di rimpalli fortunati) per superare un paio di avversari e arrivare al cross basso verso il lato opposto dell’area, dove Lazovic è prontissimo per stoppare e concludere battendo Consigli in uscita.

Ai padroni di casa, comunque, bastano appena 6 minuti dopo il fischio d’inizio della ripresa per tornare avanti: Djuricic e Kyriakopoulos scambiano sulla sinistra, il greco mette in mezzo dove trova la respinta di Günter, ma il pallone finisce nuovamente tra i piedi di Djuricic che beffa Silvestri per il 2-1. Ma non è ancora il colpo del ko, anzi: l’Hellas infatti riprende campo e coraggio e dopo aver premuto i propri avversari nella loro metà campo riacciuffa il pari al 79’ con il sinistro di Dimarco, dimenticato dai difensori di casa. Tutto finito? Non con il Sassuolo in campo: gli ospiti infatti non hanno nemmeno il tempo di festeggiare perché Hamed Junior Traoré, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, indovina l’angolo giusto alle spalle di Silvestri e firma il vantaggio definitivo. Finale palpitante, Juric perde la pazienza con tutti, arbitro compreso, e si fa espellere dalla panchina, ma il risultato non cambia più: il Sassuolo ritrova così l’ottavo posto, salendo a 39 punti e superando proprio il Verona, che resta a quota 38 e incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo quella in casa contro il Milan.

LE PAGELLE
Locatelli 7 – Aveva qualcosa da dimostrare dopo la brutta prestazione di Udine, e lo fa alla grande, con la rete del primo vantaggio e una prova da leader assoluto.
H. Traoré 7 – Entra al posto di Defrel a metà ripresa, è vivace e soprattutto decisivo: freddissimo in occasione del gol che vale il successo.
Caputo 5,5 – Gli manca il guizzo e non è mai davvero pericoloso: fa tanto lavoro sporco ma da un bomber di razza come lui ci si attende sempre di più.
Lazovic 6,5 – Attivo e ispirato, giganteggia nel primo tempo: il gol è naturale conseguenza. Cala leggermente nella ripresa, ma è l’ultimo ad arrendersi.
Lasagna 5,5 – Sembra ancora non recepire gli schemi offensivi di Juric. Raramente pericoloso, spesso avulso dalla manovra: non riesce per ora a mantenere le promesse.
Zaccagni 5 – Molto lontano dal giocatore applaudito da tutti come tra i migliori della prima parte del campionato: insufficiente la prestazione odierna.

IL TABELLINO
SASSUOLO-VERONA 3-2
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli 6; Toljan 6, Chiriches 6 (42’ st Ayhan sv), G. Ferrari 6, Kyriakopoulos 6; Obiang 6, Locatelli 7 (39’ st Lopez sv); D. Berardi 6,5, Defrel 6 (22’ st H. Traoré 7), Djuricic 6,5 (22’ st Marlon 6); Caputo 5,5.
A disp.: Pegolo, Magnanelli, Rogerio, Boga, Peluso, Muldur, Raspadori, Haraslin. All.: De Zerbi 6,5
Verona (3-4-2-1): Silvestri 6; Magnani 6 (22’ st Bessa 5,5), Günter 5,5 (10’ st Dawidowicz 5,5), Ceccherini 5,5; Faraoni 6,5 (1’ st Dimarco 6,5), Tameze 5 (10’ st Sturaro 6), Veloso 6, Lazovic 6,5; Barak 6,5, Zaccagni 5 (39’ st Salcedo sv); Lasagna 5,5.
A disp.: A. Berardi, Pandur, Lovato, Favilli, Udogie, Ilic, Cetin. All.: Juric 5,5
Arbitro: Prontera
Marcatori: 4’ Locatelli (S), 43’ Lazovic (V), 6’ st Djuricic (S), 34’ st Dimarco (V), 36’ st H. Traoré (S)
Ammoniti: Faraoni (V), Djuricic (S), Magnani (V), Locatelli (S), H. Traoré (S)
Note: al 44’ st espulso dalla panchina Juric (allenatore del Verona) per proteste
 

LE STATISTICHE
•    Per la prima volta nella storia il Sassuolo ha battuto il Verona sia all’andata che al ritorno di uno stesso campionato di Serie A.
•    Solo in quattro partite di questo campionato il Sassuolo ha avuto un possesso palla inferiore al 50%: due di queste contro il Verona, all'andata e al ritorno (le altre contro Juventus in trasferta e Benevento in casa).
•    In cinque delle ultime otto gare di Serie A il Verona ha incassato almeno due reti: era successo quattro volte in tutte le prime 19 gare di questo campionato.
•    Il Verona é uscito sconfitto in quattro delle ultime sei trasferte di Serie A (1V, 1N).
•    Manuel Locatelli é il piú giovane giocatore italiano ad aver partecipato ad almeno 4 gol in questo campionato (3 reti e un assist per lui). Terzo gol per Locatelli in questo campionato, suo primato personale in un singolo torneo di Serie A.
•    Questo é il secondo gol da fuori area di Locatelli in Serie A: il primo era stato proprio il suo primo nella competizione (con la maglia del Milan contro il Sassuolo) nell'ottobre 2016.
•    Il Verona é l'unica squadra di Serie A contro cui Filip Djuricic conta piú di un gol in Serie A (due reti ai veneti per lui).
•    Solo Hakimi é piú giovane di Dimarco tra i difensori con almeno 4 gol segnati nei top-5 campionati europei 2020/21.
•    Quinto gol per Filip Djuricic in questo campionato: eguagliato il suo bottino di tutta la scorsa Serie A. Sette degli ultimi otto gol in Serie A di Djuricic sono arrivati al Mapei Stadium.
•    Il Sassuolo incassa gol da 15 partite di fila; soltanto una volta la squadra emiliana ha contato una serie più lunga di match con almeno un gol subito in Serie A: 16, tra novembre 2014 e marzo 2015.
•    Solo Piccoli e Kulusevski sono piú giovani di Hamed Traoré tra chi ha segnato almeno tre gol in questo campionato.
•    Il Sassuolo é l'unica squadra di Serie A contro cui Darko Lazovic ha segnato piú di un gol: due reti ai neroverdi, entrambi arrivati al Mapei Stadium ed entrambi nelle ultime due gare disputate contro il Sassuolo.
•    Da quando veste la maglia del Verona solo in due partite di Serie A  Lazovic ha fatto gol e assist nello stesso match: entrambe contro il Sassuolo, a giugno 2020 e oggi.
•    Marco Davide Faraoni ha fornito 6 assist in questo campionato, piú di qualsiasi altro difensore: da inizio 2021 solo Borna Sosa dello Stoccarda (7) ha collezionato piú assist di Faraoni (4) nei top-5 campionati europei considerando i difensori.
•    Lazovic ha partecipato ad almeno un gol del Verona (una rete, due assist) in 3 delle ultime 4 presenze in Serie A. Secondo gol in questo campionato di Lazovic, che non segnava in A da novembre contro il Benevento.
•    Il Verona é, al pari di Atalanta e Benevento, una delle tre squadre che hanno incassato piú reti nei primi 5 minuti di gioco (3 ciascuna) nel campionato in corso.
•    Il Verona é, al pari di Atalanta e Benevento, una delle tre squadre che hanno incassato piú reti nei primi 5 minuti di gioco (3 ciascuna) nel campionato in corso.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments