Milan, Berlusconi: "Brocchi? Non so se resta"

Il presidente rossonero: "Ho fatto i complimenti ai ragazzi, hanno fatto una buona partita"

Berlusconi, Lapresse

Per il terzo anno consecutivo il Milan non giocherà in Europa, un filotto negativo che non c'era mai stato nell'era Berlusconi. Archiviata la sconfitta di Coppa Italia, arrivata ai supplementari, adesso bisogna pensare al futuro. Ma i dubbi sono tanti, a partire dalla panchina: "Se Brocchi resta? Non lo so, vediamo", la risposta del presidente rossonero a chi gli chiedeva novità sull'allenatore. Brocchi era subentrato ad aprile a Sinisa Mihajloivic.

A questo Milan va riconosciuto di aver messo in difficoltà la Juventus. I bianconeri andavano all'assalto della seconda doppietta scudetto-coppa di fila, cosa che in Italia non era mai accaduta. Un trofeo vinto soltanto ai supplementari grazie alla zampata di Morata, entrato pochissimi minuti prima e forse all'ultimo gol in maglia bianconera. Lo stesso Berlusconi ha riconosciuto la bella gara disputata all'Olimpico dal suo Milan: "Quando si vince si parla, quando si perde si sta zitti. Il Milan ha fatto una buona partita, ho fatto i complimenti ai ragazzi". E adesso è già tempo di ripartire...

BERLUSCONI: "BROCCHI? DIPENDE ANCHE DALLA CESSIONE DEL MILAN"

"Vediamo come funziona la storia della vendita": così il presidente del Milan Silvio Berlusconi ha risposto a una domanda sul futuro dell'allenatore Cristian Brocchi. "Io ero convinto di fare bene a metterlo lì", ha detto Berlusconi a Brugherio, dove è andato a festeggiare i 50 anni del primo complesso residenziale che ha costruito con la Edil Nord. Poi ha ribadito la sua stima per Brocchi "come una persona seria e capace" e la volontà di trovare un compratore per il Milan "che abbia tante ambizioni e voglia riportarlo ad essere protagonista".

TAGS:
Calcio
Milan
Berlusconi
Brocchi

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

Secondo voi, Brocchi deve rimanere sulla panchina del Milan?