QUI JUVE

Juventus, domenica c'è la Salernitana: Allegri valuta le rotazioni

Il tecnico bianconero potrebbe tenere a riposo alcuni dei giocatori più impiegati come Danilo e Cuadrado, Di Maria punta il Benfica

  • A
  • A
  • A

Dopo aver incassato la prima sconfitta stagionale all'esordio europeo contro il Psg, la Juventus è pronta a ributtarsi sul campionato, dove è chiamata a dare risposte e, soprattutto, a racimolare punti prima della sosta, per provare a colmare il gap che la separa dalla vetta. Domenica sera allo Stadium arriva la Salernitana, reduce da quattro risultati utili consecutivi, e Max Allegri sembra intenzionato a valutare qualche rotazione: Cuadrado e Danilo sono tra gli indiziati a prendersi un turno di riposo, Szczesny potrebbe tornare a disposizione, mentre Di Maria lavora per esserci al secondo appuntamento Champions, quello contro il Benfica di mercoledì prossimo.

Molto dipenderà dal modulo che il tecnico livornese deciderà di mettere in campo: non è da escludere, infatti, una conferma del 3-5-2 visto al Parco dei Principi, con Milik e Vlahovic davanti, sebbene sull'intesa tra i due ci siano ancora margini per migliorare.

Bonucci va verso la conferma della maglia da titolare, anche perché necessita di mettere minuti nelle gambe, al suo fianco potrebbero essere schierati uno tra RuganiBremer, reduce da un debutto europeo abbastanza rivedibile, e Gatti, che tornerebbe titolare dopo l'esordio dal 1' con lo Spezia. Il Cuadrado visto a Parigi sembra un giocatore che ha bisogno di ricaricare le batterie e per questo Allegri potrebbe schierare De Sciglio a tutta fascia, con uno tra Kostic e Alex Sandro dall'altro lato. In mezzo al campo conferma quasi scontata per Paredes, tra i migliori in assoluto contro il Psg, mentre qualche dubbio in più concerne le mezze ali: Locatelli, inizialmente in panchina in Champions, dovrebbe riprendere il suo posto, l'altro se lo giocano Miretti, Rabiot e McKennie.

Infine c'è il capitolo portiere: Szczesny è sulla strada del recupero dopo l'infortunio alla caviglia, ma non è detto che sia lui a partire titolare contro la squadra di Nicola. Un po' per non forzare i tempi di recupero, un po' perché il Perin delle ultime uscite dà ampie garanzie di sicurezza tra i pali.

Quella con i campani è la prima di tre gare in cui sarà vietato sbagliare: seguirà il Benfica, con cui sarà fondamentale fare punti, e il Monza, ultimo appuntamento prima della sosta. Da giocare entrambe, si augura Allegri, con un Di Maria in più.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti