Tensione a San Siro: i tifosi contestano Wanda all'uscita dallo stadio

La macchina della moglie-agente di Icardi accerchiata nel traffico post-partita

  • A
  • A
  • A

Attimi di tensione ieri sera dentro San Siro, e soprattutto fuori, quando alcuni tifosi dell'Inter hanno preso di mira Wanda Nara. Il rigore sbagliato da Icardi contro l'Empoli, epilogo di una stagione purtroppo disgraziata per il centravanti nerazzurro, ha infatti contribuito ad alzare i toni già all'interno dello stadio quando subito dopo la parata del portiere empolese Dragowski sono volate parole grosse all'indirizzo della moglie-agente dell'argentino. Insulti ripetuti poi al termine del match quando la stessa Wanda Nara, accompagnata dal figlio più grande, è scesa sul campo per abbracciare il marito.

A questo punto, nonostante la vittoria e la qualificazione in Champions avessero reso l'atmosfera generale molto più serena, Wanda ha scelto di defilarsi, anche perché attesa da lì a poco nello studio di Tiki Taka. Ma l'uscita dallo stadio non è stata tranquilla. Tutt'altro. Appena lasciato il garage di San Siro assieme al figlio a bordo del suo Suv, la show-girl argentina è stata infatti subito riconosciuta dai molti tifosi che stavano ancora scemando: inevitabile, nel traffico, una terza razione di insulti, inviti poco galanti ad andarsene e pure qualche colpo sull'auto.

Tensione e paura
che sono durate per almeno trecento metri, finché l'auto di Wanda non è riuscita a divincolarsi dal traffico facendo rotta verso casa, dove ad attenderla c'era un altro gruppetto di tifosi, questa volta però pronti a sostenere lei e Icardi. Poi, lasciato il figlio, rotta verso Cologno per l'ultima puntata di Tiki Taka.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments